APERTA LA STAGIONE DEI PREMI DEL VINO, ECCO LE PRIME GUIDE DI SETTORE E I RICONOSCIMENTI


ROMA – Arrivano, con l’inizio della presentazione delle guide di settore, gli awards del vino. Tra i primi ad aprire l’ufficializzazione dei diversi riconoscimenti sono Slow Wine 2022 e la Guida essenziale ai vini d’Italia 2022 di Daniele Cernilli (DoctorWine), che ha assegnato, tra i diversi riconosciuti, il premio azienda dell’anno a Casanova di Neri (Montalcino, Siena).

Premio Rosso dell’anno è stato invece attribuito a Barbaresco Asili 2016 Bruno Giacosa (Piemonte), mentre quello per il Bianco dell’Anno è stato assegnato a Greco di Tufo Vittorio 2008 Di Meo (Campania) e ad Alto Adige Terlano Rarity 2008 Cantina Terlano (Alto Adige).

Va in Puglia il riconoscimento per il rosato e precisamente all’azienda Furia di Calafuria-Tormaresca.

Slow Wine ha invece attribuito i tre Premi Slow Wine. il premio Giovane vignaiolo è stato assegnato a Federico Stroppolatini della cantina Stroppolatini di Cividale del Friuli, mentre alla famiglia Ceretto di Alba, Piemonte, è andato il premio per la Viticoltura sostenibile. Il premio alla Carriera è andato a Elisabetta Fagiuoli della cantina Montenidoli di San Gimignano (Toscana).

La fine della prossima settimana, con data ancora da ufficializzare, sono attesi invece quelli del Gambero Rosso con la guida Vini d’Italia 2022. Da prime anticipazioni della Città del Gusto e da comunicazione della stessa azienda il riconoscimento Cantina dell’Anno è assegnato alla Guido Berlucchi (Cortefranca, Brescia), che quest’anno celebra anche il 60°anniversario.

Il sito web del Gambero Rosso annuncia anche che tra i riconoscimenti che saranno assegnati il premio per il vino dolce dell’anno è andato al Zhabib Passito ’20 della cantina Hibiscus, di Ustica (Sicilia), mentre quello per il Premio Vino Rosato dell’Anno va in Calabria all’azienda Brigante-Cirò (Crotone).

Il vino dal miglior rapporto qualità-prezzo va in Puglia a Tenute Rubino (Brindisi) con il Brindisi Rosso Susumaniello Oltremé ’19.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021