BISTROT24, BACCALÀ E VINI HOFSTATTER A ROSETO DEGLI ABRUZZI CON LA SORPRESA “TOTAL WHITE”


ROSETO DEGLI ABRUZZI – Il frizzante Francesco Auricchiella di Bistrot24 stavolta fa sold-out con una cena a base di baccalà e vini della cantina J. Hofstätter.

Una degustazione creata ad hoc con lo storico agente dell’azienda, Giampiero Cichetti, che ha guidato a spasso per l’Alto Adige, raccontando alla platea questa importante realtà, una delle poche ad essere gestita da famiglie, considerando che tendenzialmente i brand vitivinicoli da quelle parti sono quasi sempre cooperative.

La cantina Hofstätter produce dei bianchi davvero notevoli, ieri sera ho decisamente gradito il Riesling “Trocken”, ovvero secco, un vino con una spiccata e fresca acidità, sentori di mela verde e agrumi, con dei profumi caratteristici del terroir della Mosella ed agrumi, sono curioso di gustarlo tra qualche anno. Mi ha colpito il Lagrein Rosé, un vino fresco dai profumi di vino bianco, morbido con sfumature fruttate di vino rosso, un vino pulito, armonico e con una fresca acidità e di facile beva. In anteprima assoluta, ieri sera siamo stati i primi ad assaggiare l’ottimo Pinot nero 2020.

Il percorso degustativo è stato molto apprezzato, il “total white” molto interessante: letto di sedano rapa, baccalà mantecato e cialda di polenta croccante. Una bomba è lo gnocco arrostito con baccalà, guanciale croccante e polvere di pomodoro. Francesco li ha inseriti entrambi in carta e li trovate per tutto il periodo invernale. Giancarlo Pierannunzi

LE FOTO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021