Cantine e vini Eventi, fiere ed appuntamenti 01 Set 2023 19:33

Abruzzo in Bolla, Luca Biagi: “Puntiamo sulla versatilità dei nostri vitigni per gli spumanti”

Abruzzo in Bolla, Luca Biagi: “Puntiamo sulla versatilità dei nostri vitigni per gli spumanti”

COLONNELLA – “In Abruzzo abbiamo tanti vitigni che possono esprimere note e complessità organolettiche nella versione ferma o in quella spumantizzata. Dobbiamo imparare a trasmettere le potenzialità dei nostri autoctoni”.

Ne è convinto Luca Biagi dell’azienda di Colonnella (Teramo) che produce vini dal 1940, ora in coltura biologica. Biagi sarà una delle aziende partecipanti ad Abruzzo in Bolla, l’evento promosso e organizzato da Virtù Quotidiane, con il patrocinio del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo che si svolgerà il prossimo 22 settembre all’Aquila, con due masterclass condotte da critici enogastronomici di fama nazionale e banchi d’assaggio sotto al colonnato di Palazzo dell’Emiciclo, sede del Consiglio regionale, dalle 16,00 alle 21,00.

In degustazione Biagi porterà “Martina Biagi” il suo metodo Classico prodotto con uve autoctone. “Produciamo questo spumante dal 2010”, spiega a Vq, “con una ricetta che prevede un uvaggio di pecorino, passerina, malvasia e pinot nero. Cambiamo la percentuale delle uve ogni anno in base alla stagionalità. Aggiungiamo poi un po’ di chardonnay nella fase di degorgement (la sboccatura)”.

Il metodo classico non è il solo spumante prodotto da Biagi. Appassionato di bollicine, il vignaiolo si dedica alla produzione di 4 spumanti “Eklè” anche con metodo charmat, ossia rifermentati in autoclave, a base di pecorino, passerina, montepulciano per la versione rosé e un moscato dolce  per un totale di circa 50 mila bottiglie.

“Sono molto amante della bollicina”, confessa, “e abbiamo sempre voluto investire molto su questo prodotto  con ottimi risultati. Al momento per il metodo Martinotti mi appoggio a un’azienda di Valdobbiadene per la rifermentazione in autoclave, ma il mio sogno è tirare fuori un prodotto 100 per cento made in Abruzzo anche per questi spumanti. Fino a qualche tempo fa all’Abruzzo mancava la professionalità nella spumantizzazione, ma adesso anche con il progetto del marchio Trabocco credo che si possa lavorare ancora meglio. Non siamo una regione di tradizione negli spumanti, ma abbiamo vitigni particolarmente versatili e credo che si debba puntare proprio su questo, facendo assaggiare vini e vitigni che sono sempre stati assaggiati fermi per raccontarne la diversità”.

Per informazioni e prenotazioni alla manifestazione del 22 settembre abruzzoinbolla@virtuquotidiane.it. I ticket si possono acquistare direttamente presso l’agenzia WelcomeAq, in via Cimino n.11 all’Aquila.

LE FOTO


Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.



?>