CONTAMINAZIONI AL CAFFÈ, AL “C’EST LA VIE” DELL’AQUILA UNA DEGUSTAZIONE CON CIPRIETTI


L’AQUILA – Ci sono caffè e caffè. C’è la tazzina che si incontra al bar sotto casa ogni mattina, quella a cui affidi il compito di dare il via alla giornata; e poi c’è la tazzina speciale che abbraccia un caffè che non ha difetti, frutto di una tostatura attenta, capace di esaltare al meglio tutto il potenziale di un chicco di altissima qualità.

Da questo concetto prende le mosse la particolare degustazione di caffè in programma domenica prossima, 1 marzo alle ore 11,00, a C’est la vie, il concept store che ha aperto nell’ottobre scorso in via Cesare Battisti all’Aquila.

Ogni caffè ha una sua provenienza, un terroir, un metodo agricolo, un approccio diverso in fase di raccolta e di tostatura che donano sapori diversi, dolci o aciduli proprio come quelli di un frutto e bouquet aromatici da far invidia al vino.

Anche per quanto riguarda l’estrazione, il panorama della preparazione del caffè è molto più ampio di quanto possiate immaginare: basti pensare che esistono circa 30 diverse tecniche di estrazione che vanno dall’espresso alla moka, dalla napoletana al filtro, dal syphon all’aeropress.

A condurre alla scoperta delle note aromatiche di terre lontane ed esotiche, riscoprendo un prodotto che spesso non si conosce a fondo pure essendo simbolo della cultura italiana, sarà Francesca Di Egidio di Ciprietti Vending Coffee Shop.

La degustazione prevede 4 caffè speciali accompagnati da biscotti al burro. Costo a persona 7 euro.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.