“FATTO IN CASA”, PINETO PREMIA IL MIGLIOR VINO AUTOPRODOTTO


PINETO – Scoprire e promuovere le capacità locali di produrre vino, questo l’intento del primo concorso di vino “Fatto in casa” organizzato dalla Pro loco di Pineto (Teramo) in collaborazione con il Comune di Pineto e la Fondazione Italiana Sommelier, la cui cerimonia di premiazione avverrà il 9 novembre alle 16,30 a Villa Filiani.

“Naturalmente diVino”, questo il titolo del contest, è rivolto ai residenti nel comune di Pineto fino a un massimo di 20 partecipanti, la partecipazione è gratuita e i vini in gara saranno giudicati da una giuria composta da sommelier della Fis.

Tre saranno le categorie di vini in gara: rosso, bianco e cerasuolo. Le bottiglie di vino in concorso dovranno essere consegnate entro il 6 novembre nell’ufficio turistico di Pineto–Iat, in via D’Annunzio 90 nella dependance di Villa Filiani, in bottiglie di vetro con tappo corona, sughero o vite.

“Il concorso – spiega in una nota il presidente della Pro loco, Lorenzo Santarelli – è dedicato ai produttori artigianali locali e intende premiare il loro talento nel produrre vino, le iscrizioni sono aperte, quindi invitiamo tutti gli interessati a partecipare. A valutare i vini in concorso una giuria di esperti della Fondazione Italiana Sommelier che ringrazio per la preziosa collaborazione”.

“Dopo le partecipate e apprezzate iniziative legate al vino organizzate dalla Pro loco di Pineto in collaborazione con la Fondazione Italiana Sommelier – dice il sindaco Robert Verrocchio – come ‘Calici in Villa’, nasce questo concorso dedicato agli artigiani del nostro territorio che amano produrre vino e che hanno il piacere di mettersi in gioco in una competizione nella quale a vincere sarà soprattutto la passione per l’enologia e la voglia di migliorarsi sempre. Ringrazio la Pro Loco per l’impegno e la serietà con la quale ha organizzato questo concorso che, sono certo, vedrà la partecipazione di molti interessati”.

Per ulteriori informazioni 085-9491745.