I ROSATI ITALIANI IN CINA COL NUOVO NUMERO DEL MAGAZINE PER IMPORTATORI E CONSUMATORI


ROMA – La primavera italiana è il periodo dell’anno in cui la natura dà il meglio di sé, con un colore predominante: il rosa. Il rosa dei ciliegi in fiore e dei tramonti quasi estivi. E alle sue tante sfumature è dedicato il nuovo numero di 19Youbao (Yi Jiu Youbao) il magazine del vino italiano in Cina. Qui la versione sfogliabile online: www.winechannel.it/sfoglia-online.

“Il vino rosa fa parte dei futuri trend di consumo da tenere sotto controllo, così come per sparkling e vini bianchi, per i quali si stanno aprendo nuovi target di consumo, soprattutto tra i giovani e le donne – spiega in una nota Valentina Tenaglia, amministratore delegato di Wine Channel e direttore del magazine 19Youbao – . Lo spumante, anche rosé, sarà al centro delle nuove tendenze, dato il crescente interesse verso nuove modalità di consumo del vino nei cocktail bar che compaiono in tutta la Cina. I cocktail a base di vino e il vino rosato saranno i preferiti di un nuovo segmento molto importante, che sta portando innovazione in Cina: le giovani donne benestanti che vivono nelle città di primo livello”.

Del resto, il vino rosa può essere un compagno perfetto per la tradizione gastronomica cinese, che vede arrivare le pietanze tutte insieme, senza contare che le sfumature dei vini rosati italiani, così diverse da Nord a Sud d’Italia, appagano la vista offrendo un ventaglio di colori e profumi che inebriano e invitano alla bevuta.

“La conoscenza del vino italiano in Cina – conclude Tenaglia – deve passare anche attraverso questa produzione, espressione dei tanti vitigni autoctoni che fanno dell’Italia il forziere della biodiversità vitivinicola mondiale”.

Tra i trend topic di questo numero: lo speciale sui vini rosati elaborato con il prezioso contributo del Corriere Vinicolo; l’intervista al direttore generale di Verona Fiere, Giovanni Mantovani; i vincitori del Best Italian Wine Selection – spring edition (presidente onorario di giuria il maestro Beppe Vessicchio) abbinamenti vino italiano e cibo cinese e tanti approfondimenti a cura di giornalisti ed esperti del settore che hanno profuso esperienza e competenza per portare nel Paese asiatico un po’ della nostra cultura vinicola.

Wine Channel ringrazia il Corriere Vinicolo e il suo direttore, Giulio Somma, il maestro Peppe Vessicchio, Veronafiere, Vinitaly, Unione Italiana Vini, Interwine, Accademia Italiana del Tartufo, Micso Srl, Fabio Ciarla, Elena Di Bacco, Lorenzo Lian Ding, Ilaria Di Matteo, Monica Di Pillo, Andrea Di Renzo, Livio Di Salvatore, Carlo Flamini, Riccardo Gabriele, Leo Kong, Wang Lu, Marcella Pace, Alberto Palliotti, Emanuele Pellucci, Alessandra Piubello, Francesco Properzi Curti, Marco Riario Sforza, Michele Scognamiglio, Marco Simoni.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022