IL BRUNELLO DI MONTALCINO HA IL SUO CALICE UFFICIALE DA DEGUSTAZIONE


FIRENZE – Dopo un anno di studi, ricerche e oltre 300 degustazioni, ha debuttato a Montalcino (Siena) il calice ufficiale del Consorzio del vino Brunello.

Realizzato da Italesse, storico marchio del settore, il progetto “Senses” del calice del Brunello ha coinvolto enologi e produttori impegnati, con il Consorzio e il primo Master of the Wine italiano, Gabriele Gorelli, a individuare forma e materiale di questo speciale calice.

Il risultato, presentato in anteprima nella prima giornata di Benvenuto Brunello in corso fino al 29 novembre, “è un calice performante (T-made70) con coppa a fondo piatto e il corpo affusolato, in vetro cristallino soffiato in automatico in assenza di piombo che esalta le caratteristiche organolettiche del Brunello” fa sapere il Consorzio.

E come primo banco di prova è stato scelto proprio Benvenuto Brunello: undici le giornate di degustazioni per stampa e operatori nazionali ed esteri, sommelier di ristoranti stellati e Master of The Wine, influencer, blogger ed enoappassionati per tenere a battesimo il Brunello 2017, il Brunello Riserva 2016 e il Rosso di Montalcino 2020 di 119 cantine.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021