L’ABRUZZO DEL BEREBENE 2021 DI GAMBERO ROSSO: QUALITÀ, TERRITORIO E PREZZI AMICHEVOLI


PESCARA – Con “Abruzzo Pecorino Chronicon ‘19” di Ciccio Zaccagnini, di Bolognano (Pescara) l’Abruzzo rientra tra i Premi qualità prezzo regionali della guida Berebene 2021 di Gambero Rosso, la guida che racconta il meglio dell’enologia regionale italiana sotto i 13 euro. Trentaquattro i vini abruzzesi premi qualità-prezzo selezionati con relativa scheda descrittiva della cantina e del prodotto; altrettanto composita la sezione “altri vini” citati senza scheda e una girandola di enoteche e wine bar (con e senza scheda) all’insegna del bere agile e spensierato.

Qualità, territorio e prezzi amichevoli la filosofia che ha guidato la selezione come raccontato da William Pregentelli, curatore con Stefania Annese, durante la diretta Facebook di ieri mattina.

1.530 etichette con oltre 850 premi qualità prezzo: la trentesima edizione della Guida racconta in modo particolare la resilienza dei vignaioli italiani, artigiani e grandi cantine da grandi numeri che durante il lockdown hanno visto le preferenze del mercato orientarsi verso bottiglie di prezzo medio, al di sotto dei 20 euro a bottiglia.

“Anno dopo anno“, scrivono i curatori nell’introduzione alle pagine Abruzzo, “ci piacciono sempre di più i vini abruzzesi: vuoi per la varietà interpretativa che riscontriamo in tutte le tipologie, vuoi per la facilità di trovare grandi rossi e bianchi, e non dimentichiamo i rosati, a prezzi più che amichevoli. E proprio su questo secondo punto che ci soffermiamo nel Berebene”.

“Quest’anno sono 34 i Premi Qualità Prezzo che abbiamo selezionato: avremmo davvero potuto inserirne molti di più, ma gli spazi ci impongono questa feroce cernita. Tanti i Montepulciano, ben 15, e non tutti dell’ultima annata; anzi con la Riserva Casino Murri 14° di San Giacomo si risale fino al 2016!”.

“Nella classifica regionale dei premiati segue il Cerasuolo: 8 incredibili rosati, adatti alla tavola di tutti i giorni, versatili negli abbinamenti gastronomici ma da non sottovalutare alla prova del tempo”.

“Piccola parentesi: anche quest’anno in Vini d’Italia 2021 il Premio Speciale Rosato dell’Anno è stato assegnato a un Cerasuolo: il Piè delle Vigne di Cataldi Madonna (che non troverete in queste pagine perché al di fuori del range considerato), segno di come la tipologia sia in crescita, anche se a volte ancora alla ricerca di una precisa identità. Trebbiano e pecorino brillano sul fronte dei bianchi. E proprio a un Pecorino va il nostro Premio Regionale”.

Così di Abruzzo Pecorino Chronicon ‘19 di Ciccio Zaccagnini in Bolognano: “Essere sempre sulla cresta dell’onda nel competitivo mondo del vino abruzzese non è semplice. Eppure la Zaccagnini, guidata da Marcello (figlio del fondatore Ciccio) insieme al cugino Concezio Marulli, è tra le aziende che sembra riuscirci meglio grazie anche a prodotti come il Pecorino Chronicon: erbe aromatiche, lime e pompelmo ne disegnano il profilo aromatico mentre in bocca si sprigiona tutta la carica nervosa del vitigno in un sorso solido per struttura e sapidi”.

I VINI SELEZIONATI E SCHEDATI

MdA Natum bio vegan ’19 Agriverde – Ortona (Chieti)

MdA Colle Morino F.lli Barba – Scerne Pineto (Te)

Trebbiano dA Sup. Casanova ’19 Barone Cornacchia Torano Nuovo (Te)

MdA Feudi D’Albe ’18 Bove – Avezzano (Aq)

MdA Orsetto d’Oro ’17 Casal Thaulero – Ortona (Ch)

MdA Collezione Bordino ’18 Coop. Casalbordino (Ch)

Trebbiano dA Cadetto ’19 Castorani – Alanno (Pe)

MdA Malandrino ’18 Cataldi Madonna – Ofena (Aq)

MdA Colline Teramane Cortalto ’17 Cerulli Spinozzi -Canzano (Te)

Pecorino La Collina Biologica ’19 Cirelli – Atri (Te)

Abruzzo Pecorino Ferzo ’19 Codice Citra – Ortona (Ch)

Abruzzo Pecorino ’19 Contesa – Collecorvino (Pe)

Trebbiano dA sup. Le Coste ’19 Adele De Antoniis – Garrufo di Sant’Omero (Te)

Trebbiano dA Baldovino ’19 Tenuta I Fauri – Ari (Ch)

Cerasuolo dA ’19 Feuduccio Il Feuduccio di Santa Maria d’Orni – Orsogna (Ch)

MdA ’19 Riparosso Dino Illuminati – Controguerra (Te)

Abruzzo Pecorino Castello di Semivicoli ’19 Masciarelli – San Marino sulla Marrucina (Ch)

Passerina ’19 Fonte Cupa Camillo Montori – Controguerra (Te)

MdA Colline Teramane Le Murate ’18 Fattorie Nicodemi -Notaresco(Te)

Cerasuolo d’A Marcantonio ’19 Tommaso Olivastri – San Vito Chietino (Ch)

MdA Colline Teramane La Regia Specula ’17 Contucci Ponno – Roseto (Te)

MdA ’17 Pasetti – Francavilla al Mare (Ch)

Cerasuolo dA Peladi ’19 La Quercia – Morro d’Oro (Te)

MdA Casino Murri 14°ris.’16 Rocca San Giovanni (Ch)

Cerasuolo dA ’19 Terra d’Aligi Spinelli – Atessa (Ch)

Cerasuolo dA Giusi ’19 Tenuta Terraviva – Tortoreto (Te)

MdA Dumì ’18 Terzini – Tocco da Casauria (Pe)

Cerasuolo dA ’19 Tiberio – Cugnoli (Pe)

Trebbiano dA Tre ’19 Cantina Tollo – Tollo (Ch)

Cerasuolo dA Rosa-ae ’19 Torre dei Beati – Loreto Aprutino (Pe)

Cerasuolo dA Spelt ’19 La Valentina – Spoltore (Pe)

MdA Chiamami quando piove ’17 Valori – Sant’Omero (Te)

MdA Villa Medoro ’19 Atri (Te)

Enoteche e Wine bar (con scheda)

Pensieri Magici – Chieti; La Fenice – L’Aquila; Bollicine-Pescara; D’Alessandro -Pescara; Enoteca e Degustazione Don Gennaro – Pescara; Faieta – Montesilvano; Enoteca Centrale – Teramo.

Enoteche e Wine bar (senza scheda)

Provincia di Chieti: La Bottega di Corso Garibaldi – Ortona; La Cantinella – Francavilla al Mare; Non Solo Vino – Ortona; Sfizierie di Bacco – Vasto; Trionfo di Bacco – Chieti;

L’Aquila e provincia: Baccus – Avezzano; Beccafico drink store – L’Aquila; Di Loreto Vinattieri – Sulmona; Enogiò – Rivisondoli; Garibaldi – L’Aquila; H2no – L’Aquila; Ju Boss La Cantina – L’Aquila;

Pescara e provincia: Generi alimentari Cicchelli – Pescara; Naturalmente Vino – Pescara; Uvabianca – Città Sant’Angelo; Enoteca Vinè – Pescara; Visaggio- Pescara;

Teramo e provincia: Il Consorzio Enoteca – Silvi Marina; Fagotti – Nereto; Enoteca L’Arca – Alba Adriatica; Enoteca Staniscia Duca d’Abruzzo – fraz. San Nicolò a Tordino.

E con l’invito all’acquisto diretto in cantina/azienda, occasione per conoscere dal vivo i terroir di produzione, Gambero Rosso dà appuntamento alle due giornate di degustazione a Roma delle etichette del Berebene sabato 27 e domenica 28 febbraio 2021, nel pieno rispetto delle normative anti-contagio.

COM’ERA ANDATA L’ANNO SCORSO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021