LE DONNE DEL VINO E LADY CHEF, IN ABRUZZO PARTNERSHIP PER LA RIPARTENZA


CASACANDITELLA – Al Castello di Semivicoli, Relais de Charme, di Masciarelli Tenute Agricole, si è svolto lunedì 28 giugno l’incontro tra la Delegazione Abruzzo “Le Donne del Vino” e il Sodalizio “Lady Chef Pescara” con l’obiettivo di brindare ad una ripartenza proficua per il comparto enogastronomico e turistico impostando azioni sinergiche che rafforzino vicendevolmente tutti i comparti. Le associazioni promotrici dell’incontro intendono impostare in collaborazione iniziative rivolte al pubblico e mirate a impreziosire il patrimonio enoico e gastronomico locali.

L’evento ospitato dalla produttrice Marina Cvetic Masciarelli ha consentito lo scambio di opinioni e un focus sull’andamento dei settori di riferimento. A moderare l’incontro Jenny Viant Gómez, delegata Abruzzo Le Donne del Vino, e Giovanna De Vincentis coordinatrice Sodalizio Lady Chef Pescara.

Donatella Cinelli Colombini presidente Le Donne del Vino non ha fatto mancare i saluti e l’approvazione dell’iniziativa attraverso un video. Anche la coordinatrice regionale del Sodalizio Lady Chef Enza liberati, presente all’evento, ha portato i saluti con l’augurio di una proficua collaborazione.

Emersi e sottolineati durante “Ripartiamo insieme”, questo il nome scelto per l’incontro, quanto sia necessario impostare azioni comuni che vedano la centralità delle donne.

“Un terzo delle donne del comparto vinicolo è alla guida di aziende, tuttavia la visibilità in ambiti decisionali, come i Consorzi è davvero risicata. L’Abruzzo è tra i rari casi che ha potuto vantare una donna ‘ai vertici'”, ha detto Valentina Di Camillo, Tenuta I Fauri, nel precedente cda del Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo.

“Fare massa critica non è più un optional per le donne”, ha sottolineato Viant Gómez.

“Anche nell’ambiente della ristorazione spesso il ruolo della figura femminile è sottostimato”, ha evidenziato Giovanna De Vincentis, “molte delle nostre associate dirigono cucine di Ristoranti affermati e segnalati da influenti guide gastronomiche ma di rado sono loro ad essere menzionate; il nostro proposito è quello di valorizzare e far conoscere l’alta professionalità e la competenza nel lavoro delle donne, promuovendo politiche di genere, in collaborazione con le istituzioni territoriali e nazionali, nell’ ottica di creare una rete d’intenti capace di divulgare la cultura enogastronomica del nostro territorio e dare ulteriore credibilità al lavoro ed alla figura stessa delle donne”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021