“LE STAGIONI DEL MARE”, NEI RISTORANTI DELLA COSTA DEI TRABOCCHI IL TRIONFO DEL PESCATO DEL GIORNO


FRANCAVILLA AL MARE – Cosa bolle in pentola? A deciderlo saranno il mare e i pescatori della Costa dei Trabocchi che, mettendo a disposizione solo prodotti freschissimi e locali, consentiranno agli chef dei ristoranti della provincia di Chieti di elaborare ogni giorno un menù diverso a seconda della disponibilità del pescato. È questa la principale novità dell’edizione autunno 2021 di “Le stagioni del mare. Dalla rete al piatto”, la manifestazione che, dal 16 al 28 novembre, tornerà a sensibilizzare i consumatori sull’importanza dell’utilizzo del pesce fresco, locale e di stagione.

Il progetto è promosso dal Flag Costa dei Trabocchi e rientra tra le misure contenute nel piano di azione locale del consorzio finanziato attraverso il fondo comunitario Feamp 2014-2020, con la supervisione della Regione Abruzzo. L’iniziativa è realizzata in sinergia con Slow Food Lanciano, Confcommercio, Confesercenti, con il coinvolgimento degli operatori della pesca e della ristorazione, ed è realizzata in partnership con l’azienda Codice Citra con i vini della linea Ferzo Wines. L’elenco di tutti i ristoranti aderenti all’iniziativa e i relativi menù proposti sono disponibili sul sito internet www.lestagionidelmare.it.

“La manifestazione, che organizziamo dall’estate del 2018 e che si è interrotta solo in occasione dei lockdown, è diventata ormai un appuntamento fisso e molto atteso per il nostro territorio”, spiega in una nota il presidente del Flag Franco Ricci. “Pur mantenendo la formula vincente delle precedenti edizioni, con menù a prezzi convenienti, utilizzando solo pesce fresco, locale e di stagione e in abbinamento ai vini del nostro territorio, questa volta abbiamo deciso di apportare una importante novità. Per garantire ai partecipanti l’uso esclusivo di prodotti ittici appena pescati, abbiamo concordato con i ristoratori aderenti al progetto di non vincolare gli chef alla preparazione di un menù fisso per tutta la durata dell’evento. In passato, infatti, proprio per rimanere fedeli all’obiettivo principale della manifestazione, ossia promuovere il consumo di pesce fresco e locale, i ristoranti sono stati costretti a variare in corsa le proprie proposte per mancanza di disponibilità dei prodotti indicati nei menù”.

Da qui l’idea di giocare sull’effetto sorpresa, lasciando al mare e ai pescatori la possibilità di offrire, ogni giorno, gli ingredienti più freschi e agli operatori della ristorazione la fantasia di variare l’offerta culinaria a seconda della disponibilità.

“Siamo certi che questa formula saprà coinvolgere ancora di più i consumatori”, prosegue Ricci, “che potranno gustare le varie portate con la certezza di mangiare solo prodotti a miglio zero. Del resto, questa è la missione del nostro Flag, incentivare il settore della pesca in tutti i suoi aspetti. Proprio in questo periodo, infatti, è ancora possibile partecipare anche al bando per l’acquisto di nuove attrezzature rivolto proprio agli armatori e ai proprietari di imbarcazioni per la pesca artigianale del territorio costiero della provincia di Chieti”.

L’avviso pubblico “Attrezzature per la pesca artigianale selettiva e sostenibile”, disponibile sul sito del consorzio e in scadenza al 22 novembre 2021, mira a proteggere il mare della Costa dei Trabocchi contribuendo alla crescita delle sue risorse biologiche e ad aiutare gli operatori della piccola pesca a migliorare il rendimento dei propri sforzi lavorativi, mettendo a disposizione una dotazione finanziaria complessiva di 118 mila euro derivanti dal Po Feamp 2014-2020.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021