L’UOVO DI COLOMBA, MARRONE DI LINCOSTA CAMBIA FORMA AL CELEBRE DOLCE


L’AQUILA – Se è così semplice perché nessuno ci ha pensato prima? Come nel popolarissimo aneddoto, per il quale Cristoforo Colombo sfidò chi cercava di sminuire la sua impresa a far stare un uovo dritto sul tavolo, così Federico Marrone ha voluto stupire con la sua colomba di Pasqua a forma di uovo.

Il prodigioso pasticcere della Locanda aquilana Da Lincosta, quest’anno per la prima volta ha realizzato anche delle originalissime uova di cioccolato con fondente 70% di Guanaja, bianco 35% Ivoire e cioccolato al latte 40% Jivara.

Un uovo artistico, decorato con cappello, occhi e baffi.

La colomba, invece, a parte la forma, è di tipo tradizionale: lievitazione naturale, con tre giorni di rinfresco del lievito, e solo cubetti di scorza d’arancia candita. La superficie è ricoperta da una croccante glassa alle mandorle e granella di zucchero.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021