MERANO WINE FESTIVAL PRONTO A STUPIRE CON FUORISALONE E PERCORSI A TEMA MIXOLOGY


ROMA – Presentato all’Acquario Romano il programma della 28 esima edizione di Merano WineFestival, l’evento più glamour nel panorama wine&food che dall’8 al 12 novembre presenta le eccellenze selezionate da Helmuth Köcher, WineHunter e patron della manifestazione, sempre alla continua ricerca delle migliori etichette nel mondo del vino e dei prodotti culinari di qualità.

Tra le novità di quest’anno il convegno sull’innovazione, in collaborazione con la piattaforma H-Farm, e una tavola rotonda sul modello Giappone nel mondo “rosa” del vino dove imprenditrici, export manager, giornaliste, wine blogger, enologhe e professioniste del vino si confronteranno per analizzare l’esempio asiatico di questo settore sempre più al femminile.

Inoltre, per la prima volta, la città di Merano diventa ancora più protagonista con speciali spazi Fuorisalone e serate in cui provare dei percorsi a tema mixology all’interno dei cocktail bar di Merano.

Nello scenario del maestoso edificio storico dell’Acquario Romano, Helmuth Köcher ha spiegato come si svolgerà questa inedita edizione ricca di novità.

Assieme a lui, moderati dal caposervizio del Tg2 Umberto Gambino, Luigi Cremona partner per Xenia-Emergente Sala, il giornalista Dante Del Vecchio per i vini di eccellenza e i prodotti agroalimentari della Campania, e Stefano Pesce di les Collectionneurs partner della manifestazione e presente all’anteprima di Roma, fino a domani, con gli show-cooking dei suoi chef Andrea Besana, Alberto Sparacino, Antonio Ziantoni e Iside De Cesare.

Il programma del Merano WineFestival si snoderà in cinque giornate di emozioni, contenuti, scambio di opinioni e nuove idee, all’insegna di quanto di meglio il nostro paese ha da offrire in ambino enogastronomico.

Come ogni anno il patron Helmuth Köcher ha ricercato, scoperto e selezionato, in collaborazione con le proprie commissioni di assaggio, storie di eccellenza che si sono concretizzate in vini e prodotti gastronomici unici.

Merano WineFestival diventa quindi il momento di condivisione di queste storie, risultato di un connubio che spesso unisce passato e futuro. In questo contesto si inserisce anche il tributo che il WineHunter ha pensato per celebrare il genio di Leonardo Da Vinci, di cui quest’anno ricorrono i cinquecento anni dalla scomparsa.

Una figura, quella di Leonardo, che ben incarna il motto del WineHunter “Excellence is an attitude” e che già nel 1500, da assoluto precursore, si è dedicato a temi come l’enologia e la ricerca dell’eccellenza nell’ambito vinicolo, sua personale passione.

A lui, Il patron dedica uno spazio speciale all’interno della location cuore della manifestazione, la Kursaal del Kurhaus.

E proprio nel Kurhaus, uno degli edifici in stile Liberty più rappresentativi di tutta l’area alpina, nella giornata di apertura dell’8 novembre si svolge Naturae et Purae – bio&dynamica, spazio dedicato ai vini naturali, biologici, biodinamici, orange e Piwi, mentre dal 9 all’11 lo spazio è dedicato a The Official Selection, centro della manifestazione dove degustare tutte le migliori etichette presenti e premiate con i WineHunter Awards, i riconoscimenti della guida The WineHunter Award.

Infine, martedì 12 novembre, nella Kursaal si svolge l’evento conclusivo di Merano WineFestival, Catwalk Champagne, sfilata glamour dedicata alle migliori case champagnistiche in abbinamento a selezionatissime specialità gourmet.

Per gli amanti dei prodotti gastronomici e culinari non può mancare una visita agli spazi della GourmetArena, l’area adiacente al Kurhaus che ospita le sezioni Culinaria, Beerpassion e Aquavitae oltre a Territorium e Consortium dal 9 all’11 novembre e nella giornata dell’8 novembre, ma riservata a stampa e operatori del settore.

Anche quest’anno torna lo spazio polivalente di The Circle – People, Lands, Experiences, area coperta di 450 mq in Piazza della Rena che diventa palcoscenico di incontri, dibattiti, degustazioni e performance musicali che raccontano la ricchezza enogastronomica, culturale, storica e ambientale di alcune tra le aree più belle della Penisola italiana. Per chi volesse approfondire le proprie conoscenze enologiche all’Hotel Terme Merano si svolgono le Charity Wine Masterclasses, degustazioni verticali il cui ricavato viene devoluto come ogni anno in beneficienza.

Infine, lo spazio dedicato agli spirits e alla mixology, Spirits&Mixing Arena, situato lungo la splendida Promenade che costeggia il fiume Passirio; qui gli appassionati e i curiosi possono scoprire le ultime novità del settore e degustare le novità di tendenza.

Oltre 950 case vitivinicole, tra le migliori in Italia e nel mondo e più di 120 artigiani del gusto presenti, eventi glamour ed esclusivi, momenti di approfondimento, intrattenimento e confronto. A far loro da cornice unicità, esclusività, emozione…tutto questo è quel che propone la 28^ edizione di Merano WineFestival.