OLIO: ITALIA FA INCETTA DI PREMI A “SOL D’ORO”


VERONA – La 19esima edizione del concorso Sol d’Oro si tinge dei colori italiani. Sedici delle diciotto medaglie previste nelle sei categorie in gara (fruttato leggero, fruttato medio, fruttato intenso, biologico, monovarietale, absolute beginners) sono andate a oli evo della Penisola.

Un successo equamente distribuito tra le principali regioni produttrici: quattro alla Toscana, tre al Lazio, due alla Sardegna, alla Campania e all’Umbria, una alla Puglia, alla Sicilia e alla Calabria. Gli unici Paesi esteri premiati sono stati la Spagna con un Sol d’Oro nella categoria Fruttato leggero e la Slovenia con un Sol d’Oro negli Absolute Beginners.

Il “Sol d’Oro Challenge 2021”, che premia la miglior performance complessiva, se lo è aggiudicato per il secondo anno consecutivo Masoni Becciu, di Villacidro, Sardegna.

La degustazione in anteprima degli oli vincitori è in programma durante le giornate degli Evoo Days, il forum di approfondimento della filiera oleicola (5-6 luglio 2021 a Veronafiere), riservata alla stampa e ai partecipanti al Forum.

La cerimonia di premiazione con la consegna dei riconoscimenti Sol d’Oro, d’Argento e di Bronzo, si svolgerà domenica 17 ottobre in occasione di Sol&Agrifood Special edition (17-19 ottobre 2021). Alla all’edizione 2021 di Sol d’Oro hanno partecipato 225 campioni provenienti da sette Paesi: Cile, Croazia, Grecia, Italia, Portogallo, Spagna e Tunisia.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021