PESCARA PERDE SPUMANTITALIA CHE TRASLOCA SUL LAGO DI GARDA


PESCARA – Pescara perde SpumantItalia. Nata nel capoluogo adriatico, la rassegna dedicata al mondo italiano delle bollicine che si è svolta in Abruzzo per due edizioni, nel 2020 e nel 2019, ora si trasferisce sul lago di Garda.

Il festival nazionale è stato fissato dal 21 al 24 gennaio 2021.

“Il passaggio di mano fra la Andrea Zanfi Editore e la Bubble’s Italia – spiegano gli organizzatori in una nota – certamente darà un ulteriore impulso alla manifestazione almeno in termini di novità e coinvolgimento del network di aziende, Consorzi e operatori del settore. Una kermesse che quest’anno prevederà la presenza del sistema spumantistico internazionale e la presenza di maison straniere oltre a momenti di confronto, giornate di lavoro aperte a tutti gli attori coinvolti nella filiera”.

Per le sue prime due edizioni l’evento era stato organizzato da Bubble’s Italia in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo.

Nella scorsa edizione il quartier generale era stato l’hotel Esplanade che per 3 giorni aveva accolto 12 masterclass sul mondo effervescente da nord a sud dell’Italia. 100 produttori  in un mega banco d’assaggio allestito nel museo Vittoria Colonna avevano portato al pubblico di esperti e semplici appassionati i loro vini, offrendo, in alcuni casi, vere chicche preziose.

Per il 2021 SpumantItalia sceglie il Veneto, scippando un’opportunità a Pescara e all’Abruzzo che poteva diventare punto di riferimento di una iniziativa che alla terza edizione si prospettava più collaudata.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020