DIECI CHILOMETRI DI CORSA TRA I MONUMENTI DELL’AQUILA ASPETTANDO IL GIRO


L’AQUILA – Partenza e arrivo a Collemaggio, si corre verso la Villa. All’imbocco di via XX Settembre parte il circuito da ripetere due volte. Discesa fino a via Fontesecco e poi tratto in salita attraverso via Sallustio, via Camponeschi e via Bafile fino ai Quattro Cantoni. Si procede dunque per Corso Vittorio Emanuele verso il parco del Castello e lì c’è da fare attenzione alla strettoia del ponteggio provvisorio. Da lì, in senso orario, si corre lungo il perimetro del fossato per uscire in via Zara. A ridosso di porta Leoni, inizia un mini-circuito che attraversa la zona di Santa Maria di Farfa per sbucare davanti alla chiesa di San Bernardino. Una volta tornati ai Quattro Cantoni, i corridori seguiranno le frecce lungo il Corso verso piazza Duomo, prima di rientrare alla Villa.

È la Stracittadina, gara podistica in programma domenica prossima, 5 maggio. Una prova di 10 km attraverso il centro storico dell’Aquila, che ingloba la Pink Run, la corsa che, in varie città italiane, accompagna la carovana rosa.

La corsa sarà preceduta da una gara per bambini e ragazzi. In giornata, è prevista anche una passeggiata non competitiva di 5 chilometri, promossa al fine di far avvicinare quante più persone possibile alle attività promosse dall’Asd Atletica Abruzzo, società organizzatrice.

L’appuntamento fa parte dei tanti eventi collaterali di avvicinamento alla settima tappa del 102° Giro d’Italia, che approderà nel centro storico dell’Aquila il 17 maggio. Un arrivo nel capoluogo come avvenne nel 2007 e nel 2010. La scelta degli organizzatori della kermesse rosa è stata presentata come omaggio alla città nell’anno del decennale.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021