A SULMONA NUOVO MERCATO ALL’APERTO DI CAMPAGNA AMICA


SULMONA – Le verdure invernali e l’olio extravergine, i formaggi vaccini e i salumi ma anche il miele, il vino e i tartufi aquilani rigorosamente venduti dal produttore al consumatore. Verrà inaugurato domani alle 9,30 a Sulmona, alla presenza del vescovo monsignor Michele Fusco, il mercato all’aperto di Campagna Amica, rinnovato anche nella composizione dei produttori.

Sette aziende – a regime saranno una decina – che stazioneranno in via Montale ogni martedì dalle 8 alle 13,30 con produzioni fresche e tipiche della provincia aquilana per venire incontro alle esigenze dei consumatori in questo momento di difficoltà collegata all’emergenza sanitaria.

Si tratta di una inaugurazione, dopo sei mesi di stop a causa dell’emergenza Covid, che ha il sapore della speranza in un momento tanto difficile – spiega Coldiretti L’Aquila – nei mercati di Campagna Amica si trovano prodotti locali del territorio, messi in vendita direttamente dagli agricoltori che non si sono mai fermati pur nelle difficoltà legate al Covid.

Inoltre, acquistare prodotti a chilometri zero è un segnale di attenzione al proprio territorio ma anche un sostegno all’economia locale.

I produttori presenti nel mercato di Sulmona sono azienda agricola Rossicone Angelo (Scanno, formaggi vaccini e caprini), azienda agricola Le favole di Gaia di Annalisa Mastrogiuseppe (Pratola peligna, ortofrutta, confetture, passate di pomodoro), azienda agricola Tarulli Tiziana (Cocullo, miele); azienda agricola Ferzetti Francesco (Penne, vino e olio). Azienda agricola Cipollone Sara (Avezzano, ortaggi), azienda agricola Berlingeri Lucio (L’Aquila, tartufi), azienda agricola Maggi Francesco (Secinaro, pasta, legumi, confetture e tartufi).

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021