FIBERCOP: UN NUOVO PROGETTO PER LA BANDA LARGA SUL TERRITORIO ITALIANO


ROMA – Le possibili applicazioni legate al nuovo progetto per banda larga con Fibercop in Italia vede coinvolte le due principali reti che rispondono al nome di TIM e di OpenFiber, che in pratica andranno a gestire la rete a banda larga a partire dal prossimo marzo 2021. Ci saranno ovviamente dei cambiamenti per gli utenti che fanno riferimento a questo tipo di servizio sul nostro territorio, che oltre ai clienti TIM vedrà protagonista anche l’azienda di Fastweb, che attraverso l’unione con TIM diventa FlashFiber. A livello societario TIM avrà il 58% delle quote, Fastweb il 4,5%, mentre il 37,5% sarà gestito da Kkr, un fondo americano coinvolto in questa virtuosa operazione che presto cambierà volto alla banda larga in Italia, in termini di utenza. Si va verso lo sviluppo di una rete nazionale per lo sviluppo del digitale unico, come dichiarato dal Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, questo sarà il primo passaggio verso una società di reti e delle tecnologie a carattere di governance pubblica.

La volontà è quella di risolvere per il meglio il gap infrastrutturale vigente in Italia, al fine di garantire un accesso adeguato a tutti i servizi digitali. Questo tipo di discorso è sempre più attuale in Europa e nel resto del mondo, dove si sta sviluppando una cultura digitale che porta verso una nuova dimensione di tipo didattico, lavorativo e ovviamente di intrattenimento. Le abitudini dei cittadini europei stanno progressivamente cambiando, un po’ per uno stato di necessità attuale e un po’ perché le nuove generazioni, quelle soprattutto dei cosiddetti nativi digitali, hanno un rapporto stretto e costante con tutto ciò che interessa i servizi digitali. Stiamo parlando quindi di didattica a distanza, smart working, uso di piattaforme di streaming come Prime Video, Netflix o Disney plus, senza tralasciare il circuito dei giochi online, appartenenti al segmento del gaming e del gambling digitale. Sempre più utenti sono alla ricerca di un sito di gioco affidabile che possa dare la sicurezza informatica e un adeguato tipo di attrattive presenti sul web; ad esempio qui puoi trovare un casinò online con bonus capace di dare le giuste garanzie relative alla navigazione in sicurezza attraverso un sito di gioco.

L’utilizzo dei servizi digitali in Italia ha avuto un balzo esponenziale nel corso degli ultimi dieci anni. Ha contribuito senza dubbio la diffusione dei dispositivi mobili come smartphone e tablet, che sono gli strumenti prediletti da parte sia dei giovani che dei meno giovani nel nostro Paese. Lo sviluppo digitale deve però procedere di pari passo con la banda larga per avere una connessione internet stabile e adeguata. Specialmente per chi opera nelle attività lavorative o di formazione dove è necessario connettersi sul web per ricevere e immettere dati online, questo tipo di problematica deve essere risolta in tempi brevi, nel migliore dei modi.

Crescono le assunzioni da parte di aziende nazionali e internazionali che assumono o reclutano personale a distanza. Motivo per cui su tutto il territorio nazionale c’è bisogno di avere una rete a banda larga affidabile e adeguata. Sotto questo punto di vista il lavoro che stanno svolgendo aziende come TIM e Fastweb, solo per citare due tra le più importanti, appare fondamentale al fine di migliore un servizio ormai irrinunciabile per ogni tipo di attività che opera nel settore lavorativo o dei servizi. Stiamo andando incontro a una nuova visione della società odierna dove la possibilità di restare connessi 24 ore su 24 appare sempre più fattibile. Ci sono ancora zone dove un servizio di banda larga non è adeguato alle esigenze degli utenti, motivo per cui è necessario intervenire e rendere l’Italia un Paese con copertura di segnale omogenea.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.