“OCCHIO PIGRO”, SCREENING AGLI ALLIEVI DELLA DOTTRINA CRISTIANA DELL’AQUILA


L’AQUILA – Questa mattina si è svolto, presso l’Istituto scolastico paritario “Dottrina Cristiana” dell’Aquila, il Service dei Lions Club di L’Aquila sulla prevenzione dell’ambliopia nei bambini di età compresa tra i 5 ed i 6 anni.

Le patologie degli occhi sono da sempre tra gli obiettivi principali del Lions Club International e quella di questa mattina è un’iniziativa che, stando ai numeri delle persone coinvolte nel progetto, ha riscosso un grande successo.

Grazie all’iniziativa del Lions, sono stati sottoposti a visita i bambini tra i 5 e 6 anni per rilevare eventuali sintomi dell’ambliopia, patologia nota anche come “occhio pigro” che va diagnosticata tempestivamente per consentire ai piccoli pazienti, che troppo spesso in assenza di sintomi evidenti non sono consapevoli di esserne affetti, una piena riabilitazione.

L’ambliopia interessa i bambini nei primi anni di vita e consiste in una ridotta capacità visiva di uno, oppure di entrambi, gli occhi. Secondo alcune stime colpisce un bambino su trenta e può causare danni alla vista.

La patologia essendo indolore non presenta, tra le altre cose, sintomi evidenti e solamente una diagnosi tempestiva, cioè effettuata per l’appunto nei primi anni di vita, permette una piena riabilitazione del piccolo paziente.

Le visite sono state effettuate dall’oculista Bruno Cetrullo, socio Lions, e dall’ortottista Lorella Cetrullo. Con loro il presidente del Lions Club L’Aquila, Ernesto Venta, il segretario Massimiliano Laurini e i componenti del direttivo Pierfranco Colangeli, Carlo Cobianchi, Angelo Cora e Mario Zordan.

“L’iniziativa”, sottolineano i promotori in una nota, “è stata resa possibile grazie alla disponibilità della dirigente scolastica suor Daniela Di Bacco e alla collaborazione di genitori ed insegnanti”.