RISTORANTE STELLATO ALLA TORRE DI CERRANO NEL NUOVO PIANO DI SVILUPPO


PINETO – La gestione delle visite guidate e il mantenimento di un’area protetta, percorsi di agricoltura sociale, servizi educativi e seminari sull’agricoltura biologica e sull’alimentazione consapevole, ma anche un punto di ristorazione con chef stellati e ombrelloni in una delle spiagge più belle dell’Abruzzo.

Sono le attività annunciate dalla cordata di imprenditori che si è aggiudicata la gestione dell’Area marina protetta Torre del Cerrano, a Pineto (Teramo).

Tra gli obiettivi dei nuovi gestori – svela Maperò, il blog di Lilli Mandara – anche la realizzazione di un polo attrattivo del turismo e dello sviluppo sostenibile con l’organizzazione di vernissage, meeting, eventi, mostre e fiere durante tutto l’anno.

Del gruppo di imprenditori farebbero parte Daniele TotoFernando Di Fabrizio, che gestisce l’area marina protetta di Punta Aderci e la riserva di Penne, Morena Ciapanna, Mario Toto Roberta Galeotti.

Un affidamento per tre anni, a partire da questa prima stagione.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.