TOLTE LE IMPALCATURE ALLA TORRE MEDICEA DI SANTO STEFANO DI SESSANIO


SANTO STEFANO DI SESSANIO – Sono state smontate le impalcature attorno alla torre medicea, simbolo dell’antico borgo di Santo Stefano di Sessanio (L’Aquila), gioiello medievale alle pendici del Gran Sasso.

Con la posa dell’ultima pietra sui merli, nell’ottobre scorso, si era avviata a conclusione la ricostruzione post-terremoto.

Alta 20 metri, a pianta cilindrica, da oggi è tornata a svettare dalla sommità del borgo andando a ricostituirne lo storico skyline da cartolina.

Il recupero, secondo dati dell’Ufficio speciale Usrc costato 1,5 milioni di euro, può dirsi concluso.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021