MASTERCHEF SUL GRAN SASSO PER LA PROVA ESTERNA


L’AQUILA – Giovedì 1 febbraio l’esterna della sfida tra i cuochi della settima edizione di Masterchef Italia, programma in onda ogni giovedì sera su Sky Uno, arriverà in Abruzzo, nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

La location individuata da Endemol Italia, in collaborazione con i tecnici del Parco, sarà quella di lago Racollo, nella splendida cornice di Campo Imperatore, cuore dell’area protetta.

I concorrenti dovranno sfidarsi in un menù di montagna facendo ricorso alle materie prime del posto selezionate e fornite dai produttori locali, opportunamente segnalati dall’Ente Parco, come formaggio pecorino, farro, carne di agnello, patate di montagna e fagioli.

Per questa speciale occasione infatti, è stata intenzione dell’Ente Parco sottolineare lo stretto legame tra i paesaggi incontaminati, la natura protetta e lo straordinario patrimonio gastronomico che da millenni viene custodito in questo territorio. E gli organizzatori della trasmissione hanno da subito condiviso tale proposta intuendone le potenzialità sia nell’ambito della gara che delle riprese girate sul posto.

“La natura è cultura – dichiarazione in una nota il presidente del Parco Tommaso Navarra – ed in questo caso è cultura enogastronomica di un territorio eccezionale anche per la propria tradizione agro silvo pastorale millenaria. Con la sua rete di agricoltori custodi il Parco è concretamente presente a presidio e sviluppo delle produzioni tipiche”.

La puntata, girata nello scorso mese di giugno, rappresenta una delle location più spettacolari della settima edizione di Masterchef ed è lo stesso chef e giudice Bruno Barbieri nelle fasi iniziali del programma ad introdurre l’area protetta ed i suoi paesaggi spettacolari.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.