ADDIO GIOVANNI CIALONE, L’AMANTE DEL BUONO E DELL’AMBIENTE

Cialone con il direttore di Vq, Marco Signori

L’AQUILA – Se ne è andato improvvisamente a causa di un malore che non gli ha lasciato scampo, l’architetto aquilano Giovanni Cialone, storico ambientalista, persona solare e sincera, un’anima “libera e indisciplinata” così come egli stesso si definiva quando si raccontava attraverso i social media.

Già vice presidente del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, assessore comunale dell’Aquila nella giunta guidata dall’ex sindaco Centi e di recente attivista dell’associazione Italia Nostra, Cialone, che tutti chiamavano Cialò, aveva guidato numerose battaglie in ragione della tutela dell’ambiente, dell’agricoltura, dei prodotti tipici della terra d’Abruzzo.

L’ultima battaglia in ordine di tempo è stata quella sulla nuova perimetrazione del Parco Sirente Velino, con le sue lucide, puntuali e ragionevoli osservazioni aveva scatenato reazioni e articoli sulla stampa.

In qualità di responsabile dei Presidi di Slow Food dell’Aquila, insieme a Virtù Quotidiane e altre associazioni locali, Cialone aveva promosso la manifestazione “Il Forno racconta. Per le strade del pane, il sentiero che unisce” con lo scopo di riaccendere gli antichi forni comuni dei paesi dell’Aquilano per ricostituire quel patrimonio collettivo e identitario in grado di combattere spopolamento e abbandono, per rendere attrattivi i borghi.

Gli stessi borghi che tanto amava e dove era facile incontrarlo, tra un bicchiere di vino e una chiacchierata.

Padre attento e nonno affettuoso, se ne va una delle personalità più genuine e autentiche della società civile aquilana e non solo. Alla sua famiglia le più sentite condoglianze da parte della redazione di Virtù Quotidiane. (d.brac.)

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020