AGNESINO D’ORO E PALIO CHIUDONO ALL’AQUILA “IL PIANETA MALDICENZA”


L’AQUILA – Giuseppe Placidi e Lorenzo Coletti con il lavoro “Gli avvinazzati”, hanno vinto l’Agnesino 2020. L’elaborato era abbinato alla Confraternita “Balla che te passa” ed è stato rappresentato questo pomeriggio all’Auditorium del Parco, tutto esaurito fin dall’apertura delle porte per l’ingresso degli spettatori.

Complessivamente sono stati 14 gli spettacoli ammessi alla finale del concorso d’arte critica della 15esima edizione di “Il Pianeta Maldicenza”, tutti messi in scena questo pomeriggio.

La durata massima di ogni esibizione era di 6 minuti.

Per la quinta volta è stato assegnato il premio all’indimenticabile “badessa” Luciana Cucchiella, andato ex aequo alle scuole medie Dante Alighieri, sede di Paganica (che aveva presentato due lavori) e di Tornimparte.

Anche quest’anno Il Pianeta Maldicenza, allestito dalla Confraternita dei Devoti di Sant’Agnese e dalle Congreghe agnesine che fanno parte del Comitato Organizzatore, con il patrocinio e il sostegno del Comune dell’Aquila e della Bper, era mirato a promuovere la conoscenza della tradizione della maldicenza aquilana, intesa non come insulto o pettegolezzo, ma come sana, corretta e goliardica critica costruttiva e leale antagonismo.

A scegliere i lavori vincitori sono state due giurie. Una era quella degli psichiatri (e anche oggi alcuni hanno asserito che ormai è una necessità per gli organizzatori…) ed era composta dalla professoressa Rita Roncone, dal dottor Valter Marola, dalla dottoressa Emanuela Giovambattista, dalla professoressa Laura Giusti, dalla dottoressa Silvia Mammarella, dalla dottoressa Donatella Ussorio, dal dottor Paolo Del Vecchio e dalla signora Luigia Marcocci.

L’altra giuria è stata quella della Fondazione italiana Sommelier Abruzzo centrale, che ha fattivamente collaborato all’edizione di quest’anno del Festival, incentrato sul tema “Vino e Maldicenza”, ed era formata da Antonello Moscardi, Emanuele Scipioni, Paolo Zazza, Piero Melonio, Gilda Bernabei, Anna Avitabile, Antonio Marzolo, Tomas Casale e Fabrizio Pelone.

L’ideazione e l’organizzazione dell’evento spettacolo è curata dalla compagnia teatrale Il Gruppo dell’Aquila, fondata dal Franco Villani, per la regia di Rossana Crisi Villani.

Il saluto iniziale è stato portato dal presidente della Congrega dei Devoti di Sant’Agnese, Angelo De Nicola (il presidente onorario della confraternita è Tommaso Ceddia). Per il Comune dell’Aquila è intervenuto l’assessore al Turismo, Fabrizia Aquilio.

La proclamazione dei vincitori è avvenuta successivamente fuori l’Auditorium del Parco, dove il vicesindaco dell’Aquila, Raffaele Daniele, che ha portato il saluto della Municipalità ai presenti, e l’assessore Aquilio hanno consegnato l’Agnesino e il Labaro del Palio di Sant’Agnese rispettivamente all’autore che si è aggiudicato il primo posto e alla confraternita abbinata.

Da due anni l’Agnesino è intitolato all’indimenticabile Ludovico Nardecchia, fondatore del festival “Il Pianeta Maldicenza” e uomo chiave per la riscoperta e il rilancio della tradizione aquilana di Sant’Agnese.

Oggi è stato ricordato anche l’uomo che ha impersonato la storia della tradizione aquilana della maldicenza, Amedeo Esposito, recentemente scomparso, cui è stato intitolato il concorso fotografico Ricostruendo, lo scatto d’autore che rappresenta una delle peculiarità deòl Pianeta Maldicenza, che quest’anno è andato a Luca Benedetti.

La serata è stata allietata dalla musica della Jazz Band Trio, formata da Paolo Evangelista, Leonardo Cappelli, Gino Mancini.

Grandi protagonisti al Parco del Castello, dove si è svolta la consueta festa conclusiva del Pianeta Maldicenza, gli uomini dell’Ana-Gruppo Alpini “Michele Iacobucci” dell’Aquila, che hanno preparato il Vin Brulè; i dolci di Sant’Agnese abilmente preparati dal Club Devote di Sant’Agnese, le leccornie (compresa la “carne aj zippu” cotta su un grande falò) del Gruppo di Tornimparte, e soprattutto “La Treccia di Sant’Agnese”, il dolce ufficiale, allestita, su loro ricetta, dagli studenti dell’Istituto Alberghiero dell’Aquila-

Il concorso d’arte critica ha concluso la 15esima edizione del festival il Pianeta Maldicenza.

 ALBO D’ORO DELL’ “AGNESINO”

2020 – Giuseppe Placidi e Lorenzo Coletti

2019 – Pio Di Stefano

2018 – Annalisa Petrilli

2017 – Lorenzo Coletti

2016 – Giacomo Carnicelli

2015 – Giacomo Carnicelli e Stefano Carnicelli

2014 – Giacomo Carnicelli

2013 – Giacomo Carnicelli

2012 – Stefano Carnicelli

2009 – Pio Di Stefano

2008 – Rossana Crisi Villani

2007 – Franco Narducci

2006 – Pio Di Stefano

2005 – Gianni Sebastiani

2004 – Anonimo

ALBO D’ORO DEL “PALIO DI SANT’AGNESE”

2020 – Confraternita Balla che te passa

2019 – Congrega Bar Gran Sasso

2018 – Congrega delle Mejo Ortiche

2017 – Nobile Accademia di Sant’Agnese

2016 – Gli Amici di Zeppetella di Tornimparte

2015 – Gli Amici di Zeppetella di Tornimparte e Confraternita Aquilana dei Devoti di Sant’Agnese.

2014 – Gli Amici di Zeppetella di Tornimparte

2013 – Gli Amici di Zeppetella di Tornimparte

2012 – Gruppo Amici Sant’Agnese Pianola

2009 – Congrega Bar Gran Sasso

I lavori in gara:

CONCORSO GIOVANI PREMIO “LUCIANA CUCCHIELLA” – SESTA EDIZIONE

– Ju Crovegliu – Scuola Media Dante Alighieri, sede di Paganica –

– Ju sognu americanu – Scuola Media Dante Alighieri, sede di Paganica

– La storia – Scuola media di Tornimparte

AGNESINO 2020 – QUINDICESIMA EDIZIONE e DECIMO PALIO DI SANT’AGNESE

1. Sant’Agnese tutta nostra (abbinato al Gruppo Alpini Michele Iacobucci)

2. Bastianu jetta ju malocchiu (abbinato alla Confraternita Giornalisti in lingua)

3. Ju sinnecu è cagnatu… (abbinato alla Confraternita Aquilana dei Devoti di Sant’Agnese)

4. Tra moje e maritu (abbinato alla Congrega delle Ortiche)

5. Incontri ravvicinati (abbinato alla Congrega Bar Gran Sasso)

6. La Perdonanza (abbinato alla Congrega Congrega Secondo Federico)

7. Gli Avvinazzati (abbinato alla Confraternita Balla che te passa)

8. A Natale arrja la socera (abbinato Congrega Sci-muniti)

9. Aquilani (abbinato alla Nobile Confraternita della Cantina Jemo ’nnanzi)

10. Ulisse (abbinato alla Congrega ji amici de Zeppetella di Tornimparte)

11. Tempi duri per Sant’Agnese (abbinato alla Antica e Nobile Confraternita di Sant’Agnese)

12. Ju dialogu Anticu (abbinato alla Gruppo Amici di Sant’Agnese Pianola)

13. ‘Na Farfallina ‘n Paradisu (abbinato al Club Devote di Sant’Agnese)

14. Lenguate raccapezzate (abbinato alla Congrega Basket de na ‘ote)

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.