“ART BIKE & RUN”, IN VACANZA SULLA COSTA DEI TRABOCCHI


PESCARA – Un evento a settembre 2020 per presentare l’itinerario turistico sulla “via verde” che attraversa, in Abruzzo, la Costa dei Trabocchi, percorso ciclo-pedonale in fase di realizzazione che già ora attira un pubblico di appassionati della bici e amanti della vacanza attiva: è “Art Bike & Run”, coronamento di un progetto, presentato oggi a Pescara, al quale partecipano Legambiente Italia e Camera di Commercio Chieti Pescara con la partecipazione di Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, Fondazione Aria e Gal Costa dei Trabocchi.

Un progetto nato dalla volontà di valorizzare i 42 km di costa, costellati dalle suggestive antiche macchine da pesca, i “trabocchi”, trasformandoli in prodotto turistico sostenibile di valenza internazionale, considerando la vicinanza a un entroterra ricco di testimonianze artistiche.

“È un evento che abbiamo voluto fortemente – ha detto Lido Legnini, vice presidente della Camera di Commercio Chieti-Pescara – insieme a Legambiente, alla Regione, al Gal dei Trabocchi e a tutti quanti credono fortemente nel progetto che arriva a coronamento di un lavoro di tre anni. Abbiamo fatto studi che ci hanno mostrato le criticità, ma anche le opportunità e dove bisognava agire, una di queste è stata l’accessibilità. Siamo partiti nell’estate scorsa con il progetto ‘Costa dei Trabocchi Mob’ che sarà riproposto anche nel 2020, ci sono poi una guida sul cicloturismo, corsi per gli operatori dell’accoglienza del turista in bici”.

Le presenze cicloturistiche in Italia, rilevate nel 2018, ammontano a 77,6 milioni, pari all’8,4% dell’intero movimento turistico, oltre 6 milioni di persone che hanno trascorso una vacanza utilizzando più o meno intensamente la bicicletta.

A servizio della Costa dei Trabocchi dovrà essere realizzata una rete di percorsi sulle strade interpoderali, comunali e provinciali, che permetteranno collegamenti a pettine della pista con le aree interne. Fattori, che insieme allo sviluppo di attività private a supporto dell’infrastruttura, creano le condizioni per la realizzazione di una Destinazione Turistica.

Un progetto ambizioso che per sviluppare a pieno il suo potenziale necessita di una comunicazione strategica, rivolta in maniera prioritaria verso i mercati del Nord Europa, maturi dal punto di vista ciclistico e avvezzi a vacanze in primavera e autunno.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.