IL CINEMA DEDICATO ALLA TERRA PROTAGONISTA DELLO STRANO FILM FESTIVAL


CAPESTRANO – Si alza il sipario su Strano Film Festival, concorso internazionale di cortometraggi che ha come tema la terra e che si svolgerà nei giorni 25, 26 e 27 agosto 2017 a Capestrano e nella Valle del Tirino. Lo scopo dell’iniziativa è valorizzare il territorio aquilano, esaltarne l’autenticità e unire chi in questi territori è rimasto, chi da qui è partito, e chi ha scelto di tornarvi.

La call chiusa il 20 maggio ha raccolto 25 lavori provenienti da 12 paesi e appartenenti alle 3 categorie in gara: cortometraggi fiction, documentari e animazione.

Il festival vedrà come membri della giuria Emily Yoshida, critico cinematografico del New York Magazine/Vulture, Denis Schnegg, direttore della fotografia e art director che nella Valle del Tirino ha filmato con George Clooney il noto The American, e Beatriz Leal Riesco, curatrice e programmatrice indipendente per l’African Film Festival di New York. Il vincitore si aggiudicherà un premio di 1.000 euro. Anche il pubblico avrà il suo ruolo, assegnando il secondo premio.

Il programma di Strano Film Festival regalerà tre serate dense di proiezioni di film internazionali, masterclass e interviste, che avranno luogo nel Castello Piccolomini e all’interno dell’Abbazia di San Pietro ad Oratorium a Capestrano.

Ma nei giorni del festival la valle del Tirino sarà animata da eventi e attività alla scoperta del territorio: tour nei palazzi, nelle chiese e tra le strade del centro storico di Capestrano e dintorni; percorsi a piedi sugli antichi tratturi e i sentieri che univano i borghi; cantine e fattorie aperte ai festivalieri per visite e degustazioni guidate; escursioni in canoa sul fiume Tirino; tour e incontri con agricoltori e artigiani della valle.

Ideatore del festival è Gianluca Fratantonio, che lavora nel campo della valorizzazione del patrimonio storico e artistico sia in Italia che all’estero e che, da circa dieci anni, è innamorato della valle del Tirino e dell’Abruzzo aquilano. Collaborano alla realizzazione Elisabeth Tomassetti, americana ma di famiglia originaria della provincia dell’Aquila, residente tra Brooklyn e Capestrano, e Simonetta Caruso, fotografa e copywriter aquilana, che a Capestrano vive stabilmente dall’agosto 2016.

Partners del festival: Aflam Associazione, Festival Internazionale Cinema Arabo Marsiglia, Roffa mon amour Film Festival di Rotterdam.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.