LA CENA DELL’ALBERGHIERO PER L’ACCADEMIA DELLA CUCINA APRE ALL’AQUILA LA SETTIMANA AGNESINA


L’AQUILA – Circa cento commensali hanno partecipato ieri sera all’Aquila, al ristorante Villa Feronia, alla tradizionale conviviale dell’Accademia italiana della cucina che apre la settimana di celebrazioni – tra il serio e il faceto – in onore della festa di Sant’Agnese.

La cena è stata preparata e servita dagli allievi dell’Istituto Alberghiero “Leonardo da Vinci”, sapientemente guidati dallo chef Domenico Di Benedetto, insegnante di Cucina, e Vincenzo Ambrosini, insegnante di Sala.

Presenti, tra gli altri, alcuni dei protagonisti del festival “Il Pianeta Maldicenza”, che ha preso il via sabato scorso e che, dopo quattro giornate ricche di iniziative, culminerà il 18 gennaio con l’assegnazione dell’Agnesino d’oro 2020 all’Auditorium del Parco: i giornalisti Angelo De Nicola e Demetrio Moretti, delegato dell’Accademia della cucina.

E poi, naturalmente, la dirigente scolastica dell’Alberghiero, Elisabetta Di Stefano, e l’ex preside della scuola, che volle la sua istituzione oramai vent’anni fa, Domenico Evangelista.

Ai microfoni di Virtù Quotidiane, infine, Enrico Cerulli Irelli, presidente del Consorzio Colline Teramane Docg, che nel pomeriggio aveva partecipato, assieme ad altri relatori, alla tavola rotonda “Maldicenza e vino”, uno degli appuntamenti del “Pianeta Maldicenza”, manifestazione che intende consolidare la conoscenza della tradizione aquilana di Sant’Agnese fondata su goliardiche critiche sincere e costruttive e non sul basso pettegolezzo.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.