MICROEVENTI E APP PER LA SPIAGGIA, MODELLO MONTESILVANO PER L’ESTATE POST-COVID


MONTESILVANO – Posti assegnati da prenotare e chioschi sulle spiagge libere i cui gestori dovranno controllare il rispetto delle misure di sicurezza, iniziative per incentivare il passeggio, anche con la pedonalizzazione del lungomare, microeventi diffusi, anche come forma di supporto alle attività commerciali e, soprattutto, una innovativa App che, oltre a offrire numerosi servizi, consentirà di sapere quante persone ci sono in bar e ristoranti e di prenotare.

Quello su cui lavora l’amministrazione comunale di Montesilvano (Pescara) diventa un modello per il rilancio del turismo in vista dell’estate, nella “fase 3” dell’emergenza coronavirus.

“Normalmente d’estate raddoppiamo il numero degli abitanti e arriviamo a centomila presenze in città – afferma il sindaco, Ottavio De Martinis – . Difficile tornare a quei numeri, ma il messaggio che stiamo cercando di far passare è che qui si può venire in tranquillità, sarà una bella estate in sicurezza. Ci auguriamo che le persone comprendano tutto quello che stiamo facendo. Puntiamo molto sul turismo locale”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.