OBESITA’: MOLISE E ABRUZZO IN TESTA, GLI UOMINI PIU’ DELLE DONNE


PESCARA – In Italia è obesa una persona su 10: emerge da un’indagine Easo. Considerevoli, però, le differenze sul territorio: le regioni meridionali presentano la prevalenza più alta di persone di 18 anni ed oltre obese (Molise 14,1%, Abruzzo 12,7% e Puglia 12,3%) ed in sovrappeso (Basilicata 39,9%, Campania 39,3% e Sicilia 38,7%) rispetto alle regioni settentrionali, che mostrano i dati più bassi di prevalenza di obesità (Lombardia 8,7% e Piemonte 8,9%) e sovrappeso (Valle d’Aosta 30,4% e Lombardia 31,9).

La percentuale di popolazione con eccesso ponderale cresce con l’età: il sovrappeso passa dal 14% della fascia di età 18-24 anni al 46% tra i 65-74 anni, mentre l’obesità dal 2,3% al 15,3% per le stesse classi di età.

Obesità e sovrappeso sono inoltre caratterizzate dalla differenza di genere, risulta in sovrappeso il 44% degli uomini rispetto al 27,3% delle donne ed obeso il 10,8% degli uomini rispetto al 9% delle donne.

Partendo da questi dati, si celebra il 20 maggio la Giornata europea contro l’obesità 2017.