SIRENTE VELINO, DA 50 PERSONALITÀ APPELLO CONTRO IL TAGLIO DEL PARCO


L’AQUILA – Un appello per salvare il Parco regionale Sirente Velino, in provincia dell’Aquila, è stato sottoscritto da 50 personalità appartenenti al mondo scientifico ed accademico, ma anche agli universi dell’ambientalismo, della cultura e dell’associazionismo.

L’appello è stato inviato al presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio e all’assessore regionale Emanuele Imprudente.

“Un parco è un bene di tutti – scrive in testa all’appello Fulco Pratesi, presidente onorario del Wwf Italia e primo firmatario dell’appello – un patrimonio di tutti e come tale va pensato e difeso”.

Nella lunga lettera-appello i firmatari chiedono “che il Parco venga rilanciato, ricostituendo i suoi organi di gestione con le giuste competenze, potenziandone il personale, intraprendendo interlocuzioni positivi con i Comuni e gli operatori economici, dotandolo di moderni strumenti di gestione digitale, attribuendo spazio e possibilità di confronto ai portatori di interessi generali, al fine di renderlo un Ente proficuo e in grado di garantire la tutela del paesaggio e di chi lo abita”.

In particolare viene evidenziato che “il microcosmo abruzzese rappresenta un unicum di paesaggi, ricco come nessuna regione di importanti testimonianze di biodiversità, sintesi della componente ambientale e antropica”, e per questo si sottolinea che “va custodito e gestito come sistema, fondato sulla relazione reciproca tra natura paesaggio ambiente territorio e uomo”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.