SPOPOLA LO STREET WEDDING, CIBO DI STRADA ANCHE PER I BANCHETTI


ROMA – Stanchi degli infiniti ed estenuanti banchetti nuziali dalle pantagrueliche ed interminabili abbuffate, e dai costi esorbitanti? Buone notizie: arriva il matrimonio con supplì, patatine e porchetta.

Ovvero l’ultima tendenza in fatto di matrimoni: lo “Street Wedding”.

Un servizio di catering di “strada” per animare la parte gastronomica dei matrimoni all’aperto grazie alla messa in scena di un vero e proprio villaggio dei truck e dei cibi di strada.

L’idea è stata presentata all'”Exotic Wedding Planning Conference” in corso ad Arezzo Fiere, da Streetfood Project, la società di eventi che fa riferimento all’associazione Streetfood, antesignana nella promozione della qualità e tradizione del cibo di strada.

Il progetto, spiega la società in una nota, “si basa sulla realizzazione di eventi esclusivi con servizi catering in modalità Street Food (feste private e cerimonie di comunioni, cresime, matrimoni…) soddisfacendo sia le richieste di servizi catering che le attività del settore”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.