A TERAMO LA DANZA DI SANPAPIÈ NEI LUOGHI DEL TEATRO


TERAMO – Venerdì 31 gennaio alle 21 al Teatro comunale di Teraml per il Teatro Off di Acs è in scena itinerante per i luoghi del teatro A[1]Bit, un’opera di danza itinerante della compagnia Sanpapié selezionata da Next, progetto ideato e promosso da Regione Lombardia edizione 19/20.

Al crocevia fra danza, musica e drammaturgia, quest’opera è nata dalla 1-Bit Symphony dell’artista newyorkese Tristan Perich, manifesto dell’elettronica post-moderna, contenuta in un circuito assemblato attorno a un microchip nella custodia di un Cd.

Un’opera potente, da ascoltare in cuffia, individualmente, su cui Lara Guidetti ha costruito una partitura drammaturgica e coreografica.

I danzatori condurranno i gruppi di spettatori muniti di cuffie lungo un percorso che toccherà i luoghi sconosciuti del Teatro Comunale di Teramo.

Al crocevia fra danza, musica e drammaturgia, in un territorio in cui il corpo e le sue potenzialità espressive sono sempre motore primo della ricerca, vive Sanpapié: compagnia nata nel 2007, dalla sua nascita presenta spettacoli e perfomances in Italia, Regno Unito, Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Cina.

A guidarla è stata la volontà di non chiudersi mai troppo a lungo in recinti sicuri, ma rilanciare, sperimentare, osare sempre.

La tradizione del teatro-danza è per Sanpapié – diretta artisticamente da Lara Guidetti, coreografa e interprete – materia viva, pulsante, che può e deve dialogare con la musica e la drammaturgia, ma anche con nuove tecnologie e altri linguaggi dell’arte teatrale, cercando sempre la via più speciale e impervia per arrivare al cuore di chi guarda.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.