ABRUZZESI ALL’ESTERO COME LEVA PER LA VENDITA DI UN LIBRO IN ITALIA


L’AQUILA – La casa editrice Il Viandante di Chieti ha fatto leva sugli italiani all’estero per vendere nelle librerie il nuovo libro I Messaggeri dell’Abruzzo nel Mondo. Alla base innovativa de Il Viandante c’è la constatazione che la libreria va privilegiata rispetto all’online in quanto rappresenta una vetrina promozionale visibile a tutti, rispetto al settore online dove il libro bisogna andare a scovarlo.

Nel caso de I Messaggeri dell’Abruzzo nel Mondo, la casa editrice non ha chiesto direttamente alle librerie di richiedere il libro, bensì ha spronato i personaggi descritti nel volume a farlo presso le librerie.

Naturalmente l’argomento del libro si presta ad un’operazione tale, in quanto tratta 100 personaggi abruzzesi che risiedono all’estero, e a questi è stato chiesto di promuovere presso i loro conoscenti in Abruzzo la diffusione del libro, tramite prenotazioni presso librerie locali.

I Messaggeri dell’Abruzzo nel Mondo descrive i personaggi che vivono nella rubrica domenicale di Dom Serafini sul dorso Abruzzo del Messaggero. La prefazione è di Giovanni Sgardi della redazione del Messaggero di Pescara.

I 100 personaggi del primo volume sono stati selezionati dagli oltre 1.000 che Serafini ha presentato nel corso di 20 anni sempre nelle pagine del quotidiano.

Tra i 100 personaggi di successo che compaiono in questo primo volume vi sono rappresentate quasi tutte le professioni: avvocati, cuochi, finanzieri, industriali, ingegneri, medici, professori, ricercatori, ristoratori, agenti, artigiani, artisti, scienziati…

Per cercare il successo, spesso negato in Italia, questi personaggi fanno parte della cosiddetta “fuga di cervelli”, che altro non è che un termine moderno per indicare “l’emigrazione” di un tempo.

Per qualsiasi lettore, il libro è un ottimo modo di utilizzare l’esperienza altrui come fonte di ispirazione per progetti futuri, sia in Italia che all’estero. Ed è un “estero” che nel libro va dalla “A” (di Abu Dhabi) alla “Z” (di Zelanda).

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.