“LUCE E MATERIA”, ALL’AQUILA IN MOSTRA LAMPADE E FOTOGRAFIE DI PHALIPPON E NARDIS


L’AQUILA – Da venerdì prossimo, 25 novembre a domenica 4 dicembre L’Aquila ospiterà la mostra di lampade e fotografie realizzate da Richard Phalippon e Lorenzo Nardis, sul tema “Luce e Materia”.

Per la terza volta l’artista francese Phalippon esporrà nel capoluogo le sue nuove creazioni luminose, realizzate con materiali di recupero tornati alla luce grazie ad una ricerca meticolosa e ad un attento lavoro artigianale.

Questa volta le lampade di Phalippon saranno accompagnate dalle fotografie dell’architetto Lorenzo Nardis, il cui filo rosso è l’osservazione del dettaglio architettonico inserito nel contesto urbano.

Entrambi ricorrono alla luce per sublimare la materia – il costruito e la manifattura – massima espressione dell’abilità dell’uomo artigiano: nelle fotografie di Nardis la luce è il mezzo, per Phalippon essa è il fine.

L’inaugurazione della mostra, che resterà aperta fino al 4 dicembre dalle 17 alle 21, è in programma venerdi 25 alle ore 18,30, in Via Cimino 19.

Richard Phalippon è un’artista e artigiano che vive tra Montbrison (Francia) e L’Aquila. Combinando il suo patrimonio genetico – il negozio di famiglia di illuminazioni e una regione a forte vocazione industriale in cui è cresciuto – con la passione per oggetti e materiali antichi, Richard Phalippon dà vita a sculture luminose con un aspetto industriale e vintage.

Le sue creazioni – tutti pezzi unici – sono progettate dalla A alla Z con l’obiettivo di dare una seconda vita ai resti di epoche passate. Ogni elemento è ricercato personalmente, lavorato a mano e assemblato ricercandovi la bellezza e l’armonia delle forme. Le sue lampade trasformano così la nostalgia in futuro, la tecnica in estetica, lo scarto – le déchet – in oggetti di arredo. Partecipa da molti anni a fiere di design in Europa (Francia, Italia, Svizzera, Lussemburgo, Grecia, Bulgaria) e le sue creazioni sono esposte in diverse gallerie d’arte contemporanea negli USA, in Belgio, Francia, Italia e Marocco. Le collaborazioni con architetti e professionisti della decorazione e dell’arredo d’interni alimentano il suo pensiero, in continua evoluzione.

Lorenzo Nardis è un architetto, laureato a Firenze con tesi in progettazione architettonica dal titolo “R3: L’Aquila, Riappropria, Ridefinisci, Riaggrega”. Con lo studio Nardisarchittetti si occupa, dal 2010, di progetti di riqualificazione, restauro e nuova costruzione, è appassionato di fotografia e le sue istantanee sono il riflesso del lavoro quotidiano di osservazione e studio di forme e materia. Nel 2009 ha frequentato un corso alla scuola di fotografia Marangoni di Firenze e ha collaborato ad alcune pubblicazioni ed esposizioni tra le quali il catalogo Triennale Architetti di Firenze, l’inserto di approfondimento Quaderni Aquilani della rivista Vario n.70 con fotografie d’architettura post-sisma della città dell’ Aquila (2009); Esposizione fotografica e pubblicazione nell’ambito della mostra ’Le Macerie Rivelano’ svoltasi nel Palazzo della Regione Abruzzo in L’Aquila (2010); Deliri Schematici – Visioni Paesaggi e Geometrie, mostra di arti visive – Pineto (2013), Pubblicazioni collana Cedam, fotografie di copertina (2022).

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022