MAXXI L’AQUILA, WEEKEND TRA FINISSAGE E TALK

foto Giada Spera

L’AQUILA – Un intenso fine settimana al Maxxi L’Aquila che, fra oggi e domani, accoglie sia gli eventi conclusivi del programma di residenza a Fontecchio organizzato dal Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo con la collaborazione della Fondazione Imago Mundi, del Comune di Fontecchio e il sostegno del Ministero della Cultura, dedicato ad artiste e artisti provenienti dall’Ucraina, sia gli appuntamenti per il finissage della mostra internazionale Afterimage inaugurata all’inizio dello scorso mese di luglio. In programma anche una performance degli allievi del Conservatorio Statale di Musica “Alfredo Casella” dell’Aquila che attiveranno l’opera Otto Doppio Cono dell’artista Francesco Cavaliere, ospitata a Palazzo Ardinghelli.

La giornata di oggi inizia a Fontecchio dove, nel Convento di San Francesco, alle 11 viene aperta al pubblico la mostra di presentazione delle opere e dei progetti frutto del lavoro portato avanti durante il periodo di residenza nel borgo dagli artisti Yehor Antsyhin, Lucy Ivanova, Petro Ryaska, Andriy Sahaydakovskyy e Olena Turyanska. All’inaugurazione, insieme gli artisti, anche Bartolomeo Pietromarchi, direttore Maxxi L’Aquila, Sabrina Ciancone, sindaco di Fontecchio, Enrico Bossan, direttore artistico Fondazione Imago Mundi, la curatrice Solomia Savchuk, e ancora Valeria Pica, assessore alla Cultura del Comune di Fontecchio e coordinatrice delle residenze con Eleonora Farina dell’Ufficio curatoriale del Maxxi.

Dallo scorso settembre i cinque artisti – individuati tra una rosa di nomi proposti da Solomia Savchuk Head of Contemporary Art al Mystetskyi Arsenal di Kiev e curatrice della raccolta Ucraina di Imago Mundi Collection e Maria Lanko, co-curatrice del Padiglione dell’Ucraina all’ultima Biennale d’Arte di Venezia – hanno vissuto e lavorato a Fontecchio, affascinante paese medievale arroccato su un’altura e immerso nel verde, che ha scelto arte e cultura come motore di sviluppo per ripartire dopo il terremoto.

Alle 18 gli artisti Yehor Antsyhin, Lucy Ivanova, Petro Ryaska, Olena Turyaska, e le curatrici, Maria Lanko e Solomia Savchuk, saranno protagonisti di un talk presso il Maxxi L’Aquila. Con loro Pietromarchi, Ciancone ed Enrico Bossan. Sarà questa l’occasione per ascoltare il racconto dell’esperienza e della relazione con il luogo e con la comunità che ha accolto il progetto, all’interno di un contesto artistico e culturale caratteristico come quello di Fontecchio. L’ingresso al talk è libero fino ad esaurimento posti.

A 8 mesi dall’inaugurazione, termina domani, domenica 5 marzo la mostra Afterimage curata da Bartolomeo Pietromarchi e da Alessandro Rabottini, che ha proposto una riflessione per immagini sui temi della memoria e della metamorfosi con opere di pittura, scultura, fotografia, installazione, video e sperimentazione digitale realizzate da 26 artisti internazionali. Oggi alle 16,30, in programma una visita speciale guidata da Pietromarchi e da Fanny Borel, dell’Ufficio curatoriale del Maxxi L’Aquila, in occasione del finissage della mostra.

Domani, domenica alle 16,00, sempre al costo di 5 euro, sarà possibile partecipare a una visita guidata alla scoperta della mostra e delle splendide sale di Palazzo Ardinghelli. Per entrambe le attività prenotazione su www.maxxilaquila.art/eventi o direttamente presso il museo. Costo di partecipazione 5 euro, più il biglietto ridotto di ingresso al museo.

La mattina di domenica 5 marzo alle ore 12,00 sarà possibile partecipare alla performance musicale realizzata in collaborazione con il Conservatorio dell’Aquila. I musicisti Filippo Santacroce, Paolo Capanna, Marcello Lomarco e Rosaria Angotti attiveranno con i propri strumenti e con la voce l’opera dell’artista Francesco Cavaliere sulla scalinata del museo su composizioni di Luigi Francalanza, Vittorio Montalti, Davide Remigio e Marco Della Sciucca docenti del Dipartimento di Musica contemporanea del Conservatorio Casella. La scalinata del museo sarà come modificata dal suono e trasformata in un luogo di narrazioni inedite. Ingresso libero con il biglietto del museo.

Da lunedì 6 marzo le sale di Palazzo Ardinghelli saranno chiuse al pubblico per allestimento di visibileinvisibile, la doppia personale dedicata a due protagoniste dell’arte contemporanea, Marisa Merz e Shilpa Gupta. Inaugurazione della mostra 1° aprile 2023 alle ore 16,00.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2023