MONTICCHIO D’ALTRI TEMPI RACCONTATA DA LUIGI CICCONE


L’AQUILA – Monticchio d’altri tempi. Viaggio attraverso gli odori e i sapori che hanno superato l’usura delle “stagioni” è il titolo del libro scritto da Luigi Ciccone (nella foto), originario di Monticchio, che verrà presentato presso Casa Onna, Onna (L’Aquila), domenica 2 gennaio 2022 alle ore 16,30.

È la narrazione di un paese immerso in un’atmosfera routinaria e pacata, con particolare attenzione agli attimi di vita vissuta, alle piccole storie di uomini che con la loro abilità contadina hanno contraddistinto il borgo, dove il lavoro dei campi era al centro della vita paesana che si tramandava e si apprendeva.

“È finita l’epoca dell’orologio del campanile che scandiva l’angelus all’alba, i dodici tocchi di mezzogiorno ed i vespri con nitidi rintocchi che segnavano le occupazioni giornaliere: con i rintocchi dell’angelus mattutino ci si trovava già sul posto di lavoro, nella sosta di mezzogiorno si consumava un pasto frugale all’ombra di un melo e con quelli dei vespri si tornava dalla campagna verso casa, dopo una dura giornata di lavoro, rivolgendo lo sguardo con soddisfazione su quanto era stato fatto. Oggi, tutto questo è inconcepibile, si corre sempre, non ci si ferma mai, la vita è convulsa, affannata, cadenzata in tutti gli avvenimenti della giornata, priva di socialità e di aggregazione e dello scambio delle visite domenicali tra famiglie amiche. È la fase dell’aperitivo e delle discoteche che impegnano intere nottate, è il periodo del telefonino sempre in mano, come simbolo di rinnovamento. Mi auguro che gli episodi di vita vissuta narrati, vengano letti dai giovani, per far sì che apprezzino gli sforzi fatti dai loro antenati nel conquistare il nostro benessere; e dico loro: riappropriatevi del vostro tempo prezioso facendo uso parsimonioso della tecnologia, ma senza trascurare i contatti, i confronti e le relazioni che sono alla base del viver civile”.

Il libro è impreziosito dai disegni della pittrice Lauretta Chiarelli, originaria di Rovigo, che dal ‘68 ha partecipato a numerose mostre di pittura e varie personali. Attualmente abita e lavora a Bergamo.

Alla presentazione prenderà parte il giornalista Giustino Parisse che converserà con l’autore.

Le conversazioni saranno intervallate dalla lettura di passi del libro. Nel corso della presentazione verrà proiettato un video con i disegni dell’artista e le immagini d’epoca contenute nel libro.

Nato a Monticchio dove tutt’ora vive, Ciccone è funzionario di banca in pensione “ed oggi nonno felice”, dice. “Essendo nato prima della guerra, appartengo a quella generazione che ha conosciuto le ristrettezze della vecchia società contadina e nel contempo ha beneficiato dello sviluppo economico degli anni sessanta. In questi frangenti sono sempre stato attento osservatore delle tradizioni, dei costumi e della laboriosa vita agreste; mentre gli antefatti sulle consuetudini, modi di dire e proverbi li ho appresi dalla saggezza di mia madre Pia. La prolungata ed indesiderata quarantena ha fatto il resto”.

Dello stesso autore Maestro Spagnoli, 2018 e Riscatto D’Orgoglio, 2020.

Copertina LIBRO-2021 Monticchio d'altri tempi Luigi Ciccone

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022