SHARPER, DUE APPUNTAMENTI DELL’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DELL’AQUILA


L’AQUILA – Per il quinto anno consecutivo L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila partecipa a Sharper la notte dei ricercatori e per la prima volta anche a Street Science. Le due kermesse sulla scienza e la ricerca che animeranno il centro storico dell’Aquila il 24 settembre prossimo vedranno la partecipazione dell’istituzione di alta formazione artistica con un evento dibattito sul rapporto arte/scienza.

L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila ha scelto di invitare l’Associazione YAW (Young Artist Workers), un collettivo nato in seno alla propria Scuola di Pittura, che ha organizzato un dibattito tra tre menti diverse: uno scienziato, Matthias Junker, un artista, Alfredo Pirri, e una studiosa del fenomeno religioso, Gabriella Caramore. Coordina il filosofo Ettore Rocca. L’appuntamento è per venerdì 24 settembre ore 17,00 presso il Chiostro di San Francesco a Castelvecchio Subequo (L’Aquila), ma è possibile seguire l’evento on line al link https://www.sharper-night.it/evento/dibattito-ouverture/.

L’Accademia aquilana, in collaborazione con l’Università dell’Aquila, propone anche una mostra dei suoi studenti presso il Palazzetto dei Nobili all’Aquila, dal titolo “Parco dell’Accademia” che presenta alcune proposte relative al progetto omonimo.

Esso prevede l’utilizzo del parco che circonda la sede ABAQ, per progetti espositivi e, in collaborazione con UnivAQ, per l’implementazione di un orto botanico urbano. La mostra resterà aperta dal 24 al 26 settembre prossimi dalle ore 10,00 alle ore 23,00. Link dell’invito https://www.univaq.it/include/utilities/blob.php?table=evento&id=1465&item=programma.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021