SHARPER, TORNA LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI IN 14 CITTÀ


L’AQUILA – Torna venerdì 30 settembre la Notte Europea dei Ricercatori, uno dei principali eventi internazionali dedicati al dialogo tra ricerca e cittadini e promossi nell’ambito delle azioni Marie Curie. Dopo le due edizioni condizionate dalla pandemia, quest’anno una festosa invasione di ricercatori e ricercatrici animerà eventi per tutte le età, organizzati sia nei laboratori che in posti più informali, quali strade, piazze, teatri di molte città. Un’occasione unica di incontro tra ricercatori e cittadini.

Sharper (SHAring Researchers’ Passion for Enhanced Roadmaps ) si svolgerà in 14 città italiane: Ancona, Camerino, Cagliari, Catania, Genova, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Sassari, Terni e Trieste, con il coordinamento dall’impresa sociale Psiquadro e realizzato in collaborazione con un consorzio che comprende l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare-Infn, il centro della scienza Immaginario Scientifico, l’associazione Observa Science in Society, e 8 università: Università Politecnica della Marche, Università di Cagliari, Università di Camerino, Università di Catania, Università di Macerata, Università di Palermo, Università degli Studi di Perugia e Università di Sassari. Oltre 200 le istituzioni, i partner culturali gli enti di ricerca coinvolti, tra cui Cnr, Inaf e Ingv.

Oltre 1.000 iniziative tra eventi in presenza e attività online. Spettacoli e concerti, visite live e virtuali, workshop, seminari e conferenze, dimostrazioni e open lab, esposizioni fisiche e mostre digitali, giochi e quiz: un programma composito, multidisciplinare e multicanale che si ispira alle cinque Missioni previste in Horizon Europe relative alle sfide chiave per il futuro europeo e globale. Sfide alle quali i ricercatori e le ricercatrici saranno chiamati ad avere un ruolo come mediatori consapevoli tra le comunità di cittadini. Dall’adattamento climatico alla lotta contro il cancro passando per la salvaguardia dei mari e alla promozione delle città del futuro che dovranno essere sostenibili e smart fino alla realizzazione di progetti di ‘citizen science’ per migliorare collettivamente la salute del suolo. Approfondire la riflessione sulle 5 Missions EU rappresenta anche l’occasione per proiettare il progetto nell’orizzonte temporale a lungo termine delle sfide contenute nell’Agenda 2050.

Una delle più importanti novità dell’edizione 2022 è Researchers@School. Con l’apertura dell’anno scolastico ampio spazio sarà dato infatti alle iniziative di informazione e coinvolgimento delle scuole di ogni ordine e grado. Un ricco programma che prevede attività specifiche realizzate dalle singole città ma anche progetti speciali portati avanti congiuntamente a livello nazionale come Sumo Science, Ricerca Improbabile e Research show. (https://www.sharper-night.it/scuole/)

Nel corso dell’anno scolastico 2022/2023 si svolgeranno per la prima volta due tornei di Sumo Science: un campionato nazionale, con 64 ricercatori delle città SHARPER, e un torneo speciale riservato a ricercatori Marie Curie. Sfide in cinque round di domande e risposte tra due ricercatori o ricercatrici che lavorano in ambito di studio diversi.

Ispirato invece ai premi Ig Nobel è Ricerca Improbabile. Gli studenti delle scuole secondarie saranno stimolati a mettersi in gioco e valorizzare la propria creatività, formulando domande di ricerca originali e insolite con l’aiuto di ricercatori e comunicatori esperti.
Questa attività vede la preziosa collaborazione dell’inventore dell’Ig Nobel, Marc Abrahams.

Research show porterà invece nelle scuole una serie di spettacoli scientifici sviluppati da ricercatori e ricercatrici delle città Sharper. Gli show combineranno elementi tipici di una lezione scientifica con l’uso di strumenti multimediali e teatrali, producendo un’esperienza capace di stimolare sia la partecipazione razionale che quella emotiva dei ragazzi e delle ragazze coinvolte.

Sharper 2022 riscopre piazze, strade, e laboratori ma abbandona i formati digitali felicemente sperimentati nelle edizioni precedenti. In particolare, ci sarà il ritorno la maratona online, evento corale che ha visto le città coinvolte dare vita a un vero e proprio palinsesto della comunicazione scientifica: 28 ore in collegamento da tutta Italia, a partire dalle ore 09,30 di venerdì 30 settembre, con collegamenti dalle 14 città Sharper che cercheranno di raccontare i luoghi e le persone che fanno ricerca. Un viaggio per l’Italia, dall’Etna alle grotte di Frasassi, passando dal Sardinia Radio Telescope di San Basilio fino al collegamento all’interno delle acciaierie di Terni e molto altro ancora. Da non perdere l’approfondimento da uno dei più suggestivi tesori nascosti di Palermo: il Carcere di Palazzo Steri, utilizzato dall’inizio del ‘600 alla fine del ‘700 dall’inquisizione spagnola.

Da Palermo, in visita speciale al progetto Sharper, sarà collegato Marc Tachelet, direttore dell’European Research Executive Agency (REA).

Gli organizzatori del progetto Sharper hanno deciso di dedicare questa edizione a Piero Angela per ribadire la necessità del dialogo e della collaborazione tra i mondi della comunicazione, della ricerca e della scuola.

Sharper is a European Researchers’ Night project funded by the European Commission under the Marie Sk?odowska-Curie actions.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022