FOOD&ROSÉ SELECTION, L’ABRUZZO IN GRANDE SPOLVERO ALLA TRE GIORNI AQUILANA


L’AQUILA – Con circa 10 milioni di bottiglie tra Cerasuolo Dop e Rosati Igt prodotte, l’Abruzzo del vino sui rosati ha tanto da dire e oggi si è presentato al gran completo al “Food & Rosé Selection by CMB”, evento internazionale che fino a domenica richiama all’Aquila 45 esperti da tutto il mondo per definire l’abbinamento gastronomico più adatto per ogni vino medagliato con le eccellenze del territorio elaborate dai ragazzi dell’istituto alberghiero “Da Vinci-Colecchi” del capoluogo.

Sono ben 16 le medaglie che la regione ha conquistato coi propri vini rosati al Concours Mondial de Bruxelles che si è svolto lo scorso marzo, oggi ai banchi d’assaggio allestiti nel colonnato di Palazzo dell’Emiciclo, accanto ad alcune delle eccellenze gastronomiche regionali, a partire dallo zafferano dell’Aquila dop fino alla ventricina del vastese.

La prima giornata dell’evento è stata scandita dall’incontro “Cerasuolo, chiaretto, rosato: i rosè italiani da uve autoctone” al quale sono intervenuti Luigi Cataldi Madonna per l’Abruzzo, Angelo Bardoletti per il Consorzio del Bardolino, Fabio Finazzi per il Chiaretto Valtenesi e Jlenia Gigante per il Salice Salentino.

L’Europa del vino e le eccellenze gastronomiche dell’Abruzzo sono al centro della competizione che decreterà il miglior abbinamento cibo-rosato dell’anno in un appuntamento tra i primi in presenza del settore in Italia dopo la pandemia: l’evento ha richiamato la presenza nel capoluogo abruzzese di personalità del mondo del vino rosato e della gastronomia d’eccellenza, ma anche i vini premiati con le Grandi Medaglie d’Oro e le Medaglie d’Oro nella prima edizione della Selezione Rosé by CMB che si è svolta lo scorso marzo a Bruxelles.

Ai microfoni di Virtù Quotidiane Valentino Di Campli, presidente del Consorzio tutela vini d’Abruzzo, Antonio Paolini, critico enogastronomico e uno dei due abruzzesi tra i 45 esperti degustatori internazionali, tra sommelier, critici, buyer, giornalisti e rappresentanti di organizzazioni, che vestono i panni di giudici, Katerina Slezáková, dell’organizzazione del Food & Rosé Selection, e Vincenzo Ambrosini, docente di sala all’Istituto Alberghiero di L’Aquila.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021