SFIDA BENEFICA PER IL MIGLIOR AGNOLOTTO DELL’OLTREPÒ PAVESE


PAVIA – Torna la sfida benefica per incoronare il migliore agnolotto dell’Oltrepò Pavese: il 28 aprile alla Tenuta Calcababbio (località Calcababbio, Pietra Dé Giorgi, Pavia) 13 ristoranti parteciperanno a “Il Palio dell’Agnolotto”, l’evento organizzato in collaborazione con la Onlus Chicco per Emdibir (www.chiccoper.org) che unisce il gusto e la valorizzazione del territorio a un obiettivo solidale per aumentare il livello di autosufficienza del villaggio di Emdibir, in Etiopia.

Quest’anno l’obiettivo de “Il Palio dell’Agnolotto” (che nel 2018 ha raccolto 2.670 euro) è riuscire a finanziare l’acquisto di alcune cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, asini per il trasporto e alcuni pulcini.

I piatti in gara saranno giudicati da una giuria tecnica composta da chef, sommelier e giornalisti del territorio cappeggiati dagli chef Fabrizio Ferrari (stella Michelin al Roof Garden di Bergamo), Silvano Vanzulli (docente per “Imparando con gli chef” e presso l’Istituto Santachiara di Stradella) ed Ezio Gritti (chef del Ristorante Ezio Gritti). Anche la giuria popolare avrà modo di assaggiare gli agnolotti di pasta fresca all’uovo ripieni di brasato di manzo accompagnati da una selezione di vini di piccoli produttori locali.

Ecco la lista dei ristoranti in gara per l’edizione 2019 de Il Palio dell’Agnolotto: Antica Trattoria del Ginepro, Agriturismo Calice dei Cherubini, Boccapane, Buscone, Cella di Montalto, Il Melo Rosso, La Pineta, Montini, Osteria del Giuse, Osteria PappaeCena, Sasseo, Scuropasso, Trattoria Fugazza, Ristorante Selvatico.