TOP ITALIAN FOOD&WINE GAMBERO ROSSO, GRANDI SALUMI E OTTIMI VINI A PREZZI ACCESSIBILI: L’ABRUZZO C’È

Gambero Rosso top food

ROMA – Il Salame di fegato di Fattorie del Tratturo di Scerni (Chieti) e la ventricina biologica di Verdebios di Vasto (Chieti) valutati come “Eccellenze” dalla nuova edizione della guida Grandi Salumi di Gambero Rosso, riconoscimento attribuito ai salumi italiani “che vanno oltre la perfezione e capaci di emozionare”.

Secondo la guida, le migliori produzioni norcine abruzzesi contraddistinte con le Tre Fette sono il Salamino rosso dolce di Salumi Mondolani di Palmoli (Chieti) e la Ventricina del Vastese di Pelatella – razza autoctona di suino nero o “razza casertana” e variante del celebre salume il cui consumo ben si addice alla stagione autunnale come racconta l’Accademia della Ventricina (“a ogni stagione la sua ventricina agricola”) – commercializzata da Fattorie del Tratturo a Scerni. Premio speciale Migliore azienda di salumi biologici alla stessa Verdebios, la cui azienda agricola (multifunzionale) ha sede nell’Alto Vastese, a Celenza sul Trigno (Chieti).

La nuova edizione della guida di Gambero Rosso dedicata alle migliori espressioni della salumeria italiana, realizzata in collaborazione con Minerva Omega Group, è stata presentata domenica 18 dicembre al centro convegni La Nuvola, all’Eur.

Un settore dinamico la salumeria italiana, capace di evolversi e dare suggestioni nuove, si è sottolineato. In questa edizione, che arriva a distanza di nove anni dalla precedente, si è registrata una qualità più alta nelle produzioni artigianali evolute e nelle linee premium dell’industria di fascia alta con un uso minore di additivi e conservanti e crescita dei salumi biologici, di filiera chiusa e ottenuti da antiche razze suine. 240 pagine che raccontano 168 aziende e 402 salumi e che disegnano il panorama delle migliori espressioni della norcineria made in Italy.

Le migliori produzioni sono appunto contraddistinte dalle 3 Fette alle quali si aggiungono le Eccellenze, attribuite ai prodotti a base di carni trasformate provenienti da tutta Italia, che vanno oltre la perfezione. Numerosi i premi speciali assegnati ai migliori salumi di carni non suine, di maiali “neri”, ai prodotti a base di interiora e a quelli che sono espressione di tradizione e territorio, accanto ai premi attribuiti alle migliori aziende che producono salumi 100% senza conservanti, a filiera chiusa e biologici, e un riconoscimento alla migliore industria.

Presentate contestualmente altre due guide firmate Gambero Rosso: Top Italian Food & Wine e Berebene 2023. Un grande evento organizzato da GR alla Nuvola, trasmesso in diretta streaming, dedicato alle eccellenze agroalimentari del made in Italy.

Premiazioni, masterclass e convegno su quanto l’offerta enogastronomica simbolo di biodiversità e italianità nel mondo possa risultare strategica nella promozione di prodotti e brand di qualità vera, “alla pari della narrazione del lavoro delle persone e dei territori che rendono straordinaria la filiera” ha sottolineato Angelo Sajeva, vicepresidente cda di Gambero Rosso Spa. L’intensa giornata è culminata con una grande degustazione aperta al pubblico e in serata la cena dei talent tv di Gambero Rosso Channel.

Alla festa del Food&Wine italico, l’Abruzzo del vino raccontato dalla guida Berebene 2023 con il meglio dell’enologia italiana sotto i 15 euro, si è distinto con il premio nazionale Miglior Rosato Qualità Prezzo al Cerasuolo d’Abruzzo ’21 di cantina Cingilia di Cugnoli (Pescara).

L’emergente rosato color ciliegia della piccola cantina di Fabio Di Donato che sorge ai piedi del Gran Sasso (altopiano del Voltigno), è stato inoltre tra i vini italiani, uno dei due abruzzesi – insieme al Montepulciano d’Abruzzo doc I Vasari ’19 di cantina Fratelli Barba di Pineto (Teramo) – che hanno accompagnato la cena talent.

Premio regionale qualità/prezzo al Montepulciano d’Abruzzo Casabianca ’20 di San Lorenzo Vini di Castilenti (Teramo).

Alla trentaduesima edizione, Berebene GR racconta come “in un anno senza precedenti per il rialzo dei prezzi, con questa guida Gambero Rosso riafferma la straordinaria accessibilità del vino italiano. Un’edizione che presenta diverse novità: la soglia d’ingresso è passata da 13 a 15 euro; i premi speciali sono segnalati su scala nazionale suddivisa per tipologia ed è stato inserito il miglior vino entro i 5 euro” (premiato il Riviera del Garda Classico Groppello dop di Cantine Franzosi).

In appendice alla guida le migliori enoteche contrassegnate con i Tre Cavatappi – in Abruzzo conferma dell’eccellenza per La Fenice di Maurizio De Luca a L’Aquila e primo riconoscimento pieno per Don Gennaro di Matteo Ciarrocchi a Pescara – in partnership con il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo. In guida anche ristoranti, soprattutto osterie e trattorie, dove si può ancora sperimentare un pasto autentico e completo entro i 40 euro, in piena sintonia con la filosofia di Berebene GR. 881 le etichette selezionate, 388 le enoteche segnalate di cui 49 premiate con i Tre Cavatappi; ai titolati il Decanter realizzato da Ceramiche Liberati di Villamagna (Chieti).

“Il mondo delle enoteche è per noi un interlocutore strategico” spiega in un messaggio il presidente del Consorzio Vini d’Abruzzo, Alessandro Nicodemi, rappresentato per l’occasione da Valentina Di Camillo titolare di Tenuta I Fauri (Chieti). “L’enotecario” afferma Nicodemi, “è il primo ambasciatore delle etichette che propone ai suoi clienti e può aiutare gli appassionati o chi acquista vino a scoprire nuovi territori e nuove cantine; tra i produttori abruzzesi e gli enotecari è importante che vi sia sinergia e collaborazione per poter, da una parte, soddisfare al meglio le richieste dei consumatori e, dall’altra, esaltare quello che si propone nel calice”.

Non ultimi i prodotti selezionati con bollino della settima edizione della guida Top Italian Food 2023. A rappresentare l’Abruzzo il Miele di agrumi bio linea gourmet di Adi Apicoltura di Tornareccio (Chieti), e la Passata di pomodoro artigianale Ciro Flagella di Castel di Sangro (L’Aquila). La guida Top Italian Food sarà disponibile da marzo 2023 in cartaceo e in digitale in italiano, inglese e cinese.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2023