MARIA PORRO: LA SUA PASSIONE PER IL DESIGN È IL FIL ROUGE TRA L’IMPRESA DI FAMIGLIA E IL SALONE DEL MOBILE.MILANO


L’AQUILA – Maria Porro è la nuova presidente del Salone del Mobile.Milano, una donna, la prima, guida oggi la manifestazione più importante del mondo nel settore del design nell’era di una nuova transizione.

Lei che fin da bambina lo ha frequentato insieme al nonno Carlo – fondatore della Porro S.p.a. – nei padiglioni della sede storica, ne ha già vissuto alcune trasformazioni come il trasferimento negli spazi di Rho, crescendo dunque lei insieme a questo grande evento.

Diventarne presidente in questo 2021 è un successo ottenuto dopo essere stata eletta nel 2020 alla presidenza di Assarredo, l’Associazione nazionale delle industrie produttrici di mobili, imbottiti, cucine, sistemi per dormire, complementi d’arredo e arredamenti commerciali.

Classe 1983, oggi Maria Porro è direttrice marketing e comunicazione dell’impresa di famiglia, dove la sua passione per il design l’accompagna sin da bambina.

La mission del nuovo Csa del Salone del Mobile.Milano avrà il compito di rendere la manifestazione capace di affrontare le sfide future, in cui anche il design di qualità dovrà confrontarsi con i temi della sostenibilità, digitalizzazione, innovazione, inclusione e creatività. In un’intervista su www.internimagazine.it la Porro aveva dichiarato che “in tema di sostenibilità, l’Italia dell’arredo fa scuola: siamo al secondo posto fra i Paesi che esportano prodotti green. Ma diversi studi dimostrano che se mettessimo a frutto tutto quello che già sappiamo fare in termini di economia circolare diventeremmo leader indiscussi a livello globale per produzione sostenibile e tecnologicamente avanzata. Questo fare insieme deve essere il nostro obiettivo”.

Il Salone del Mobile.Milano 2021 in programma dal 5 al 10 settembre, avrà un format completamente nuovo che si muoverà fra Supersalone (in Fiera a Rho) e la piattaforma digitale integrata, showcase dei prodotti più attesi dell’anno.

Porro, donna-simbolo del made in Italy, porterà al Salone e in questa trasformazione il proprio bagaglio culturale; dopo due anni difficili che lo hanno fermato, questo grande evento ripartirà tra qualche giorno sotto la guida di una giovane donna, motivata e competente che non nasconde l’obiettivo di consolidare il ruolo guida di questa manifestazione a livello internazionale in un periodo di grandi cambiamenti. Lo stesso format nuovo del Salone del Mobile.Milano palesa la voglia di rinnovamento e crescita e sull’approccio digitale della prossima edizione la stessa Presidente, in un’intervista rilasciata a Yoko Choy per il nuovo sito del Salone del Mobile, ha detto: “Il Salone ha delle fondamenta solide – se vogliamo adottare una metafora in tema architettonico – e su queste possiamo costruire una nuova connessione con il mondo attraverso una piattaforma digitale”. Luana Di Lodovico e Laura Tinari

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2022