A FONTE CERRETO UNA TARGA RICORDA LA PRIMA VISITA DI PAPA WOJTYLA SUL GRAN SASSO


L’AQUILA – Una targa posizionata alla base della funivia del Gran Sasso, in località Fonte Cerreto (L’Aquila), ricorderà la presenza in quel posto nel 1962 di Papa Giovanni Paolo II.

All’epoca vescovo ausiliare di Cracovia, Karol Wojtyla – secondo alcuni alla sua prima visita sulla montagna abruzzese – è ritratto in una foto che anni fa l’associazione culturale San Pietro della Jenca, che promuove lo sviluppo del comprensorio del Gran Sasso e del territorio aquilano, ha scovato su un sito internet: quello che sarebbe diventato pontefice, si trovava in Italia per partecipare al Concilio Vaticano II che si svolgeva a Roma in quel periodo.

Il presidente dell’associazione Pasquale Corriere ha promosso, d’intesa con il Centro Turistico del Gran Sasso, la realizzazione della targa che verrà fissata sulla struttura muraria della stazione di valle della funivia.

L’iniziativa – si legge in una nota – ha ricevuto anche l’adesione del Comune dell’Aquila, del Parco nazionale del Gran Sasso e dei monti della Laga, dell’Amministrazione separata dei beni di uso civico di Assergi e degli operatori turistici presenti nella zona.

Sabato prossimo, 17 agosto alle ore 12,00 breve cerimonia alla presenza, tra gli altri, di Pawel Ptasznik della Segreteria di Stato Vaticana, anche in rappresentanza dell’autore della foto di nazionalità polacca che è scomparso recentemente, l’assessore al Turismo del Comune dell’Aquila Fabrizia Aquilio e l’amministratore del Ctgs Dino Pignatelli.

Nel pomeriggio, alle ore 16,00 presso il Santuario di San Giovanni Paolo II in San Pietro della Ienca monsignor Ptasznik celebrerà una santa messa.