ALLA RISERVA LECCETA DI TORINO DI SANGRO LABORATORI E PERCORSI PER GRANDI E PICCOLI


TORINO DI SANGRO – Laboratori didattici, percorsi ginnici, informazione e sensibilizzazione ambientale: prende avvio la programmazione estiva promossa da Ambiente e/è Vita Abruzzo Onlus,in collaborazione con l’amministrazione comunale di Torino di Sangro (Chieti), per la Riserva naturale regionale “Lecceta di Torino di Sangro”.

Un insieme di attività all’insegna dell’ educazione ambientale e di laboratori didattici, di visite guidate, di escursioni e di iniziative quali lezioni di botanica, yoga e meditazione, incontri con la fauna ed aperitivi tematici.

Prende ufficialmente avvio “E…state in Riserva 2019”: il calendario estivo che raccoglie le attività di educazione ambientale , di laboratori didattici, di lettura e meditazione, di visite guidate, di escursioni ed iniziative tematiche (quali lezioni di botanica, yoga, incontri con la fauna ed aperitivi) che arricchiranno l’offerta promozionale , di informazione alla conservazione e di valorizzazione della Riserva naturale regionale “Lecceta di Torino di Sangro”.

Si partirà il prossimo 26 giugno alle ore 17,00 con un laboratorio all’aperto presso San Felice in Torino di Sangro, con un evento denominato “ Ludo Natura” e si proseguirà, sempre alle 17,00 ma nei pressi del Centro visite della Riserva e quindi direttamente in Lecceta, il 27 giugno con un laboratorio didattico dedicato alla fauna.

“Abbiamo inteso proseguire, in sinergia con l’amministrazione comunale – dice in una nota la coordinatrice delle attività della Riserva Silvia Di Paolo – , il percorso avviato nel corso degli ultimi mesi durante i quali abbiamo realizzato eventi e corsi di educazione ambientale in collaborazione con diverse scuole del comprensorio”.

“Riteniamo infatti che promuovere sessioni didattiche senza soluzioni di continuità consenta ai bambini ed ai ragazzi di acquisire una sempre maggiore consapevolezza della meravigliosa biodiversità, sia floristica-forestale sia faunistica, presente sul territorio e sulle buone pratiche finalizzate al mantenimento dell’ecosistema”, aggiunge in sintonia con il sindaco Nino Di Fonso e l’assessore all’Ambiente Claudio Schipsi.

“E, inoltre, permette loro di apprezzare anche le variazioni stagionali relativamente alla presenze tanto delle specie vegetazionali quanto delle componenti faunistiche”.

“Il nostro impegno si sostanzia – ha continuato la Di Paolo – nel tentativo di coniugare divertimento ed esperienzialità secondo i più recenti modelli di sensibilizzazione che fondano il loro approccio su moduli flessibili di coinvolgimento diretto e pratico e di apprendimento delle principali nozioni nelle materie dedicate. I risultati ottenuti, certificati dagli indicatori di processo e risultato applicati e dalla crescente partecipazione, ci inducono ad andare avanti e di avviare anche sperimentazioni sui criteri di elaborazione ed esecuzione di progetti tematici”.

“Abbiamo riscontrato infatti – aggiunge la coordinatrice – che il livello di attenzione e di penetrazione cresce in diretta relazione all’attuazione di processi educativi partecipativi ed in parte riorientati sulle indicazioni e sollecitazione provenienti dagli stessi scolari e liberi fruitori. I laboratori didattici, visto il successo già maturato nelle ultime settimane e visti i continui apprezzamenti ricevuti dai docenti che ci hanno fatto visita rappresentano altresì un modo diverso di vivere le vacanze e costituiscono un’ offerta di formazione di facile fruizione legata però a principi di conoscenza fondamentali”.

“I processi di educazione ambientale, inoltre, verranno diversificati – conclude la responsabile di Ambiente e /è Vita Abruzzo Onlus – a seconda che siano moduli su più lezioni, come accadrà per i Campi Scuola, o semplici azioni educative tematiche. L’informazione ambientale arricchirà anche le escursioni organizzate e gli incontri dedicati allo yoga ed alla lettura all’aperto come da calendario allegato. L’insieme degli eventi, che avranno carattere anche seminariale e convegnistico, sarà reso pubblico fra qualche tempo. Vale la pena specificare che tutte le attività avranno carattere di piena gratuità per gli aderenti, fatte salve alcune escursioni debitamente indicate”.