ALL’ALBERGHIERO DI PESCARA SI TORNA IN CLASSE E 8 STUDENTI PARTONO PER L’ERASMUS


PESCARA – Primo giorno di scuola oggi per le 13 classi prime dell’Istituto Alberghiero e Turistico Ipssar “De Cecco” di Pescara: alle 8 in punto è arrivato il suono della prima campanella che ha segnato la ripresa ufficiale delle lezioni “in una scuola – dice in una nota la preside, Alessandra Di Pietro – in cui contano la qualità della formazione e della docenza, senso della comunità e dell’appartenenza e sinergia tra tutte le forze in campo, insegnanti, dirigenza e, ovviamente, popolazione scolastica”.

“Nel frattempo – aggiunge la dirigente – altri 8 studenti delle classi quarte e quinte sono partiti per il Progetto Erasmus+ in varie città europee per realizzare una importante esperienza di scambio, progetto che da anni vede impegnato il nostro Istituto, al fine di garantire ai nostri ragazzi un orizzonte professionale e umano sempre più vasto e ampio”.

Stamattina, nell’aula magna dell’Istituto, sede centrale di via dei Sabini, la preside ha accolto i nuovi studenti delle 13 classi prime, accompagnati dai genitori, una giornata organizzata per avviare la prima fase di conoscenza e di approccio alla scuola e per istituire una sinergia fondamentale tra l’istituto e le famiglie.

Presenti i docenti, i rappresentanti dei genitori nel Consiglio d’Istituto Chiara Favetta, Marcella D’Ancona e Loredana Marinelli, e degli istitutori referenti del Convitto, Antonio Contessa e Graziella Chiavaroli.

“L’Istituto Alberghiero non è semplicemente una scuola in cui vengono impartite nozioni di didattica, ma è soprattutto una scuola di vita in cui i nostri studenti entrano a far parte di una comunità in cui tutte le componenti cooperano in sinergia con un profondo senso di appartenenza – ha ribadito la dirigente Di Pietro parlando nell’aula magna – . La qualità è il nostro obiettivo e la parola che amiamo e perseguiamo, a partire dalla qualità della docenza”.

“E infatti nel nostro Istituto operano professionalità che sono anche esponenti di spicco di Associazioni di punta che collaborano con l’Alberghiero e che ogni anno offrono ai nostri ragazzi opportunità professionali straordinarie, come la Federazione nazionale Cuochi, Lady Chef, l’Associazione Italiana Sommelier, Aibes, Amira, Guide Turistiche Regionali. Non solo: la nostra è una scuola inclusiva e lo ritroviamo nei percorsi di alternanza scuola-lavoro, nell’orto-giardino didattico e nel teatro inclusivo. Intanto apriamo l’anno scolastico con alcune novità per l’Istituto Alberghiero, a partire dal potenziamento delle ore di laboratorio per il biennio, introdotto dalla Riforma degli Alberghieri, per gli indirizzi di Enogastronomia, Sala e Accoglienza Turistica, e dall’introduzione già dal primo anno della disciplina informatica, tesa a dare agli studenti i primi strumenti di base per l’utilizzo del Pc, in modo da poter dedicare il successivo triennio ad approfondire l’uso del web applicato nel marketing per la ricezione alberghiera, la ristorazione e la promozione turistica”.

Nella giornata di accoglienza due studenti del Corso Giornalisti, Paolo Mennella e Melissa Starinieri, hanno poi intervistato i rappresentanti del Consiglio di Istituto e il Presidente Chiara Favetta ha ufficializzato la donazione alla scuola di una Cucina Mobile nelle prossime settimane.

“Ma quella odierna – ha aggiunto la dirigente Di Pietro – è stata una giornata intensa per la nostra scuola, con 8 nostri studenti delle classi quarte e quinte che sono partiti per la propria missione didattica nell’ambito del Progetto Erasmus+ Tour&Work, un’esperienza entusiasmante e formativa di mobilità in Europa e di internazionalizzazione della scuola. Gli studenti con le borse di mobilità, nell’ambito di un progetto in collaborazione con gli Istituti Scolastici ‘Aterno-Manthonè’ e ‘Acerbo’ di Pescara, ‘Crocetti Cerulli’ di Giulianova, ‘Di Poppa-Rozzi’ di Teramo, ‘Moretti’ di Roseto e con la cooperativa sociale ‘Lo Spazio delle idee’, partner intermediario, si recheranno nei diversi paesi europei per un periodo di 5 settimane e avranno l’opportunità di svolgere un tirocinio formativo nel settore turistico-alberghiero”.

“Per gli studenti è una opportunità per accrescere, confrontare e aggiornare le loro conoscenze e competenze in un contesto transnazionale, utilizzando una lingua diversa dall’italiano. I nostri ragazzi – prosegue la Di Pietro – avranno la spinta per mettersi in gioco e sviluppare adattabilità e flessibilità in un ambiente culturale, sociale e lavorativo completamente diverso dal loro. Inoltre, avranno modo di sperimentare sul campo le conoscenze acquisite nei percorsi formativi in aula e in laboratorio e potenziare le competenze professionali per un più rapido inserimento nel mondo del lavoro in Abruzzo, in Italia e in Europa. Nei Paesi europei coinvolti, le aziende accoglieranno gli studenti degli Istituti partner mettendoli alla prova in un contesto di assoluta autonomia e responsabilità dopo un periodo iniziale di inserimento sotto la supervisione dei tutor aziendali e degli accompagnatori”.

Gli studenti partiti sono Marzia Caralla, classe IV Sala B, Maiorca; Claudiu Daniel Ceobotaru, classe V Accoglienza Turistica, Dublino; Amerigo Di Blasio, classe IV Sala B, Maiorca; Daniele Labozzetta, classe IV Enogastronomia G, Maiorca; Joshua Mayuga Reivin, classe IV Enogastronomia A, Dublino; Luca Manzoli, classe V Accoglienza Turistica A, Dublino; Kevin Palumbo, classe IV Enogastronomia D, Malta; William Santini classe IV Enogastronomia D, Dublino.

Docenti accompagnatori Gruppo Malta sono Maria Letizia D’Annibale ed Enza Liberati.

Intanto stamane i ragazzi dell’Istituto Alberghiero hanno anche svolto le proprie attività nel corso della Festa della Polizia Penitenziaria di Stato a Pescara, con il comandante Nada Marrone e tutto il personale della casa circondariale di Pescara, per festeggiare il 202° Anniversario.

“L’Ipssar ‘De Cecco’ – ha aggiunto la Dirigente Di Pietro – ha contribuito ai festeggiamenti con i suoi studenti di tutti gli indirizzi, Enogastronomia, Turistico e Sala, e i suoi docenti, rinnovando la nostra felice collaborazione e amicizia con le Istituzioni”.