ALL’AQUILA DUEMILA BAMBINI A SCUOLA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

L’AQUILA – Duemila bambini delle scuole elementari assisteranno all’Aquila allo spettacolo teatrale “Bianco giallo verde e blu, prenditi cura del mondo anche tu”, organizzato dall’Asm spa, azienda comunale dei rifiuti, per sensibilizzare al tema dell’educazione ambientale.

Alla prima messa in scena, lunedì scorso al Teatro dei 99, hanno assistito cento tra ragazzini e insegnanti.

“La tutela del nostro pianeta parte soprattutto dall’educazione ambientale che il cittadino ha verso il proprio territorio. L’educazione e la cultura verso l’ambiente, il territorio e la città dove viviamo indica il nostro livello di civiltà”, dice in una nota l’amministratore unico dell’azienda dei rifiuti Paolo Federico.

Il progetto, co-finanziato da Asm attraverso un progetto nazionale di comunicazione locale dell’Anci e del Conai, lo scorso anno è stato inserito tra gli spettacoli di riferimento dal Comieco.

“Lo spettacolo rappresenta un evento che suscita curiosità e interesse: esso è per i bambini un evento ‘eccezionale’ e li aiuterà a diventare consapevoli che l’ambiente che li circonda è un bene prezioso, per la cui conservazione la loro collaborazione è importantissima”, aggiunge Federico.

“Un messaggio per un’ecologia del territorio che parta dal pensiero e dalle azioni responsabili di tutta la famiglia. Il teatro e l’educazione possiedono finalità comuni: da un lato la pedagogia mette al centro dell’azione educativa la persona con tutte le sue potenzialità da sviluppare; dall’altro il teatro persegue lo stesso obiettivo attraverso attività che stimolano lo sviluppo della creatività e la comunicazione”, aggiunge Federico.

“Lavorare sui rifiuti attraverso uno spettacolo fa diventare la rappresentazione scenica uno strumento di stimolo per le buone pratiche ambientali in Famiglia. Il linguaggio dello spettacolo è ludico-emotivo, e coinvolge i ragazzi cercando di stimolare una maggiore consapevolezza del tema rifiuti/riciclo/riuso, per poi ottenere dei cambiamenti a livello comportamentale. Una costante comunicazione con il cittadino/utente permette di aumentare la qualità della raccolta differenziata”.

“Per far si che un programma di raccolta differenziata abbia successo, l’adesione e la partecipazione dei cittadini adulti e bambini alle quali il servizio si rivolge, è fondamentale”, conclude Federico.

Articoli correlati