ALL’AQUILA UN CORSO GRATUITO SULLA COLTIVAZIONE DELLO ZAFFERANO


L’AQUILA – L’Agenzia per lo Sviluppo, azienda speciale della Camera di Commercio dell’Aquila, organizza un corso, destinato ai residenti in provincia che intendono avviare un nuovo impianto di trasformazione, confezionamento e relativa commercializzazione dello zafferano, in particolare nei comuni ricadenti nel territorio dello Zafferano dell’Aquila Dop.

Il corso è erogato gratuitamente grazie al contributo della Camera di Commercio.

L’intenzione è quella di sostenere e valorizzare la produzione “dell’oro rosso dell’Aquila” attraverso un intenso intervento formativo e conoscitivo del prodotto rivolto in particolare alle prossime generazioni deputate a conservare e tramandare un capitale” identitario” così forte ed emblematico della città quale lo zafferano dell’Aquila.

Il corso prevede un modulo didattico teorico e un modulo pratico.

Le lezioni teoriche prenderanno avvio dal 9 giugno prossimo, in modalità Fad/e-learning (formazione a distanza) attraverso apposita piattaforma gratuita, per totali 12 ore e saranno tenute dal prof. Gianpiero Negrini e dal dott. Massimiliano d’Innocenzo, presidente del Consorzio per la Tutela dello Zafferano dell’Aquila Dop.

Le lezioni pratiche sul campo (impianto dei bulbi e raccolta del prodotto), per ulteriori 10 ore, si terranno nei mesi di agosto e ottobre 2020, condizioni sanitarie permettendo.

Per la partecipazione al corso gli interessati dovranno registrarsi inviando una mail di richiesta del
modulo di adesione, all’indirizzo daniela.scimia@agenziaperlosviluppo.aq.camcom.it, all’attenzione di Daniela Scimia, ufficio Formazione. Informazioni ai numeri 0862-667222 o 441690.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.