APRE A PESCARA IL MUSEO DELL’OTTOCENTO FONDAZIONE DI PERSIO-PALLOTTA


PESCARA – Quindici sale dislocate su tre piani, ordinate per temi, scuole e tendenze, custodiscono circa 260 opere della collezione di Venceslao Di Persio e sua moglie Rosanna Pallotta. Una collezione frutto di 35 anni di ricerca, da ora a disposizione della collettività, nel Museo dell’Ottocento – Fondazione Di Persio Pallotta. “Il più grande museo in Italia della pittura dell’800” a giudizio di Vittorio Sgarbi.

Questa mattina a Pescara, nella prestigiosa sede della ex Banca d’Italia, lungo viale D’Annunzio, si è tenuto in una solenne e affollata cerimonia, il taglio del nastro del museo. L’inaugurazione ha visto protagonisti oltre ai due promotori del progetto, il critico d’arte Vittorio Sgarbi, il ministro del Turismo, Massimo Garaviglia, il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri e il sindaco Carlo Masci.

Al piano terra si accede alle prime tre sale per cominciare il racconto della storia della pittura napoletana del XIX secolo, con approfondimenti sulla scuola di Posillipo e Domenico Morelli. Al primo piano si entra nel vivo della ricerca dell’Ottocento, tra i dipinti della scuola di Resina, Francesco Paolo Michetti, Gaetano Esposito, Vincenzo Caprile. Qui un’intera sala è dedicata ad Antonio Mancini e un’altra a Michele Cammarano. Nel secondo piano si approfondisce il legame tra Napoli e Parigi.

“Il Museo dell’Ottocento – Fondazione Di Persio Pallotta è il più grande museo della pittura dell’ottocento d’Italia – ha dichiarato Vittorio Sgarbi -. È un museo formidabile per allestimento, per qualità della luce e per scelta delle opere. È un progetto stravagante che rende privato il pubblico e pubblico il privato. Ed è un’operazione che ha un carattere filosofico. Quasi uno smacco verso lo Stato. Non è un museo regionale, ma è una questione italiana e la presenza del ministro del Turismo è la consacrazione di un’impresa tutta pubblica e tutta privata al tempo stesso”.

Da domani (domenica 19 settembre) il nuovo polo culturale di Pescara aprirà le sue porte al pubblico. Il Museo dell’Ottocento è aperto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19,30.

LE FOTO

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021