APRE ALL’AQUILA SWITCH OFF, IL PRIMO IBAR D’ABRUZZO CON CUCINA FUSION E MUSICA ANNI OTTANTA


L’AQUILA – Apre all’Aquila Switch Off, il primo iBar d’Abruzzo, un locale dall’anima innovativa ma con la passione per gli anni ‘80 e ’90.

Si parte mercoledì 22 agosto, dalle ore 19 in via Simonetto, nel cuore del centro storico, a pochi passi da Corso Vittorio Emanuele. Ben 230 metri quadrati divisi in quattro aree dedicate: zona iBar con il grande bancone interattivo, che con un semplice tocco crea forme, colori e connessioni tra le persone; area dedicata alla musica dal vivo e al ballo; stanze privé per offrire uno spazio a feste e cene riservate; zona ristorante, con un grande tavolo sociale al centro, che affaccia sul giardino d’inverno da realizzare nel vicoletto retrostante.

L’ideatore di Switch Off è l’aquilano Andrea Fasciani. Dopo una lunghissima esperienza professionale all’estero, ha deciso di tornare nella sua città: “Vorrei, nel mio piccolo, contribuire alla rinascita del centro storico – spiega in una nota – e ho deciso di farlo con un locale che rappresenta una novità per L’Aquila”.

Grande rilevanza verrà data alla musica: ogni venerdì sarà dedicato ai dj set mentre la domenica spazio alla musica dal vivo. La parte artistica è curata totalmente da Radio L’Aquila 1, partner ufficiale di Switch Off: dalla scaletta musicale all’individuazione dei clip da proiettare sui video wall che verranno affissi nel locale, fino alla selezione degli artisti per le esibizioni dal vivo.

L’apertura di Switch Off è stata promossa con una particolare campagna teaser, che ha stuzzicato e intrigato, creando suspense e curiosità. Sui social sono stati diffusi diversi video in cui si vedono persone annoiate e alienate, intente a guardare lo schermo del proprio smartphone. All’improvviso, cellulari e computer si spengono, senza un motivo apparente. In quel momento appare il logo di Switch Off. Inizia così un’altra storia, un’altra era nella vita notturna all’Aquila.

“Con questo locale – racconta ancora Fasciani – vogliamo proprio che le persone riescano a spegnere tutto ciò che le aliena, dai problemi alle preoccupazioni, per immergersi in una nuova realtà fatta di ottimo cibo, buona musica e ‘connessioni umane’”. L’aperitivo sarà caratterizzato da un’ampia varietà di finger food, mentre il ristorante si concentrerà su una cucina fusion con prelibati sapori internazionali.

L’Opening Party di mercoledì 22 agosto sarà preceduto, nel pomeriggio, da un taglio del nastro riservato alle autorità e alla stampa.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2020