CAPODANNO CON COPRIFUOCO, GUIDA DI SOPRAVVIVENZA PER FESTEGGIARE IN CASA


ROMA – Niente ansie da prestazione per il cenone di Capodanno ma una mini guida di “sopravvivenza domestica” per trascorrere l’ultima notte dell’anno in casa con un menu anti-spreco, gustoso e digeribile.

A firmarla è il Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina con qualche semplice consiglio, invitando a cimentarsi in cucina per la preparazione di ricette colorate che mettano allegria, facili, veloci e buone. Perché anche se l’avvento del 2021 si preannuncia sui generis, a ragion di più occorre iniziarlo con ottimismo a partire dalla tavola.

È provato che cucinare fa bene alla salute e all’umore perché aiuta a riequilibrare la biochimica del corpo, l’equilibrio tra dopamina, serotonina e ossitocina gli ormoni della felicità.

Quanto ai consigli per la notte del 31 dicembre, è bene non tralasciare la cura per i dettagli anche per chi lo trascorrerà da solo a casa, decorando l’ambiente a festa. Via libera a tovaglie, piatti e posate a tutto colore che completino la mise en place, come anche al profumo dell’ambiente che contribuirà al benessere dello stato d’animo e alla musica per l’energia positiva.

È bene poi pensare al menu preferito e fare la spesa con largo anticipo, scegliendo prodotti freschi ma con una buona durabilità come la pasta fresca o la Bresaola della Valtellina Ig, formaggi freschi e un buon vino.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.


Articolo soggetto a copyright, ogni riproduzione è vietata © 2021