DALLA REGIONE 2 MILIONI DI EURO ALLE IMPRESE TURISTICHE E RICETTIVE DEL BASSO SANGRO


PESCARA – “Approvato il bando da 2 milioni di euro rivolto alle imprese turistiche e ricettive ricadenti nell’Area Basso Sangro Trigno”.

Ad annunciarlo è l’assessore regionale al Turismo Mauro Febbo che specifica quanto segue: “Nella seduta odierna della Giunta presieduta dal presidente Marsilio abbiamo approvato il programma, in attuazione di quanto disposto dalla L.R. n. 77/2000, per la concessione di agevolazioni con la finalità di ammodernare e recuperare il patrimonio turistico-ricettivo esistente. Le attività ammissibili al finanziamento sono gli alberghi, residenze turistiche alberghiere, alberghi diffusi, campeggi, affittacamere, B&B imprenditoriali di cui alla L.R. n. 1/2020 art. 11, rifugi montani e rifugi escursionistici”.

“Attraverso questo avviso – continua Febbo – le aziende possono richiedere contributi per lavori di ampliamento, ristrutturazione, ammodernamento, completamento, straordinaria manutenzione di attività ricettive in esercizio nonché la realizzazione di nuove strutture. Gli interventi di cui al presente Programma possono essere realizzati esclusivamente nei territori dei Comuni ricadenti nell’Area Basso Sangro Trigno e precisamente Borrello, Carunchio, Castelguidone, Castiglione Messer Marino, Celenza sul Trigno, Civitaluparella, Colledimacine, Colledimezzo, Gessopalena, Gamberale, Fallo, Fraine, Lama dei Peligni, Lettopalena, Montazzoli, Montenerodomo, Montebello sul Sangro, Monteferrante, Montelapiano, Palena, Pennadomo, Pietraferrazzana, Pizzoferrato, Quadri, Roccaspinalveti, Roio del Sangro, Rosello, San Giovanni Lipioni, Schiavi d’Abruzzo, Taranta Peligna, Torrebruna, Torricella Peligna, Villa Santa Maria”.

“Inoltre – sottolinea Febbo – durante la giunta regionale è stato approvato anche il nuovo e definitivo schema di accordo istituzionale tra la Regione Abruzzo, la Regione Marche e il Provveditorato Interregionale alle Opere pubbliche per la realizzazione del Ponte di collegamento ciclopedonale sul fiume Tronto tra la Regione Abruzzo e la Regione Marche”.

“Modifica resasi necessaria per ridefinire i ruoli dei soggetti sottoscrittori, ed in particolare quello del Soggetto attuatore, inizialmente individuato nel Provveditorato. Ovviamente Regione Marche e Regione Abruzzo hanno individuato nei rispettivi Bilanci gli stanziamenti necessari alla realizzazione dell’infrastruttura e quindi stipulare tutti gli atti necessari per accelerare e comprimere i tempi per il completamento dell’ opera strategica qual è la Bike to Coast”.

“Attraverso questa nuova convenzione – conclude Febbo – la Regione Abruzzo demanderà alla Regione Marche la funzione di soggetto coordinatore dell’attuazione dell’intervento e trasferirà, alla stessa, la propria quota parte di finanziamento necessaria all’attuazione all’opera”.

Sostieni Virtù Quotidiane

Puoi sostenere l'informazione indipendente del nostro giornale donando un contributo libero.
Cliccando su "Donazione" sosterrai gli articoli, gli approfondimenti e le inchieste dei giornalisti e delle giornaliste di Virtù Quotidiane, aiutandoci a raccontare tutti i giorni il territorio e le persone che lo abitano.